Mini bacon burger

Buns
420 g di farina “0"
10 g di lievito di birra in polvere
10 g di sale marino fino
40 g di zucchero
175 ml di latte fermentato
1 uovo
1 albume
1 tuorlo
25 g di burro a temperatura ambiente
semi di papavero o semi si sesamo
Hamburger
500 g di chianina macinata
20 g di fiocchi di patate
2 cucchiai di olio
sale e pepe q.b.
noce moscata q.b.
Condimenti
200 g di pancetta a fette
100 g di pomodorini
origano
1 cipolla
cheddar
ketchup

Preparazione dei Buns

Prima di cominciare a impastare i panini controllate di avere già preparato e pesato tutti gli ingredienti e di avere già pronto un tagliere infarinato su cui impastare.

Iniziate mettendo in una ciotola la farina, il sale, lo zucchero e il lievito. Versate poi il latte fermentato, l’uovo intero e il tuorlo e mescolate, inizialmente con un cucchiaio, poi con le mani. Amalgamate il composto per circa 5 minuti.

Aggiungete il burro a temperatura ambiente e impastate per altri 15 minuti.

Una volta ottenuto un buon impasto posizionatelo all’interno di una terrina, leggermente oliata sul fondo, e coprite con pellicola trasparente. Fate lievitare in ambiente caldo e asciutto per 90 minuti.

Terminata la prima lievitazione prendete il composto e formate delle palline di circa 60 g (ho utilizzato una bilancia per creare dei buns tutti uguali). Con le mani infarinate schiacciate la pasta fino ad ottenere una palla di forma omogenea, se necessario continuate a rotearla contro il tagliere.

I buns vanno fatti lievitare per 60 minuti su una teglia rivestita di carta da forno e leggermente infarinata.

Preriscaldate il forno a 190° (programma per il pane o pizza, NON VENTILATO).

Nel frattempo prendete l’albume e mescolatelo con un cucchiaino di acqua. Spennellate i buns lievitati con l’albume d’uovo e completateli con i semi di sesamo o papavero.

Quando il forno è già caldo infornate e cuocete per 17/18 minuti (dipende dal forno). I buns devono essere dorati quando andrete a sfornarli.

Lasciate riposare i panini prima di tagliarli e farcirli con gli hamburger.


Hamburger

Mettete il macinato in una ciotola con i fiocchi di patate (precedentemente bagnati con un po’ di acqua), pepe, olio e noce moscata. Con una forchetta amalgamate il tutto fino ad ottenere un macinato omogeneo e continuate a mescolare con le mani.

Formate delle palline di circa 50 g , comprimetele con le mani e schiacciatele fino a formare dei dischi di spessore di circa 2 cm. Potete aiutarvi con un coppapasta per dare una forma regolare a tutti gli hamburger.

Lasciate riposare gli hamburger in frigo per almeno 1 ora. E’ importante che la carne sia molto fredda prima di cominciare a cuocerla.


Topping

Salsa bacon

Tagliate 150 g di pancetta a cubetti e cuocetela in padella antiaderente senza olio. Quando è ben abbrustolita aggiungete i pomodorini tagliati in 4 parti e l’origano.

Fate cuocere fino a quando non avrete ottenuto un sughetto.


Cipolla

Tagliate una cipolla a quadretti, e condite con un cucchiaio di olio e il succo di un limone. Lasciate marinare la cipolla circa un’oretta. In questo modo toglierete il sapore forte della cipolla dato che andremo a servirla cruda sopra l’amburger.


Pancetta

Fate cuocere la pancetta in padella fino a farla diventare ben dorata. Per questo condimento è meglio la pancetta a fette sottili.


Composizione hamburger

Tagliate il pane a metà e infornatelo per un paio di minuti (programma GRILL 200°) . Nel frattempo dedicatevi alla cottura degli hamburger, due minuti per lato su una griglia. Quando gli hamburger sono pronti metteteli sui buns e conditeli con un cucchiaio di salsa alla pancetta, un cucchiano di cipolla, una fettina di cheddar, pancetta cotta in padella e ketchup. Chiudete con la parte superiore del panino e servite ben caldi.

P.S. consiglio di mettere il cheddar nel micronde con un pò di acqua per 20 secondi in modo che ammollisca leggermente.

P.P.S. quando mettete i buns a riscaldare nel forno metteteli già aperti e con la parte interna rivolta verso il grill, in un ripiano lontano dal grill.

Buon appetito!

Davide Campagna

Fotografie di Silvia Pozzati

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Cotto Al Dente’s story.