Stando ai dati pubblicati da Bitmain in occasione della proprio IPO, con un valore stimato per l’operazione di circa 18 miliardi dollari, l’azienda deterrebbe un importante portafoglio di criptovalute, differenziate nelle principali monete.

Osservando i dati risalenti allo scorso Marzo 2018, gli ultimi disponibili, Bitmain possiederebbe più di un milione di Bitcoin Cash, pari a 600 milioni di dollari ai prezzi correnti. Si tratta del 6% della supply totale di Bitcoin Cash. Non mancano poi anche 931.932 Litecoin, per un valore di circa 60 milioni di dollari.

Tra le altre monete troviamo anche Dash, con ben 312.424 monete nella mani di Bitmain, per un valore di 52 milioni di dollari. Per quanto riguarda Bitcoin invece, l’azienda dovrebbe possederne circa 22.082, con un valore attuale prossimo ai 140 milioni di dollari.

Sul fronte Ethereum, infine, Bitmain possederebbe circa mille Ethereum, ovvero meno di mezzo milione di dollari.

Bitmain Bitcoin Ethereum Litecoin

Si tratta dei dati pubblicati prima della IPO ed aggiornati all’ultimo trimestre fiscale disponibile. Attualmente, osservando il wallet Bitcoin, Bitmain dovrebbe possedere solo 6.700 BTC, per un valore di 42 milioni di dollari. Trovate l’address QUI. Ovviamente è impossibile definire se la restante parte è stata spesa o semplicemente spostata in un altro wallet.

L’amore di Bitmain per Bitcoin Cash

Uno degli aspetti che più balza all’occhio riguarda il gran numero di Bitcoin Cash nelle mani dell’azienda. Come già saprete, il CEO di Bitmain è sempre stato molto aperto e favorevole a BCH, ma il fatto che la ditta possieda più di un milione di monete lascia presagire che Bitmain abbia tenuto tutti i BCH minati e ricevuti dai pagamenti nel proprio shop.

Non solo, per arrivare ad un milione di BCH l’azienda avrà probabilmente effettuato ingenti acquisti partendo da valuta fiat e forse anche da Bitcoin. Infatti è praticamente impossibile che Bitmain abbia minato più di 1 milione di monete da sola, in quanto da quanto Bitcoin Cash è nato, ovvero il 1° agosto 2017 ad oggi, sono state coniate solamente 700'000 BCH tramite il mining. Buona parte dei BCH dunque, sono stati acquistati, oltre ad essere minati.

Con una tale quantità di BCH, pari al 6% della supply totale, Bitmain è il principale detentore di Bitcoin Cash.

Notevoli anche le quantità di Litecoin e Dash posseduti, ricavati pero dalla vendita di hardware sullo shop piuttosto che dal mining.

Grossi movimenti in Bitcoin ma pochi Ethereum

Per quanto riguarda Bitcoin, pare che Bitmain utilizzi la moneta come fondo di copertura delle proprie spese, visto il gran numero di movimenti registrati tra Dicembre e Marzo. Sono infatti più di 14mila i Bitcoin venduti. Ad essi poi seguirebbero gli ulteriori 16mila Bitcoin spesi da Marzo ad oggi, per un totale di 300 milioni di dollari movimentati negli ultimi otto mesi.

Non è chiaro perché Bitmain movimenti solo Bitcoin, così come è poco chiaro perché possieda così pochi Ethereum.

Su Ethereum però, visto il recente arrivo dell’ASIC proprietario, ovvero il Bitmain Antminer E3, possiamo stimare che il ricavato derivi prettamente dal mining. E’ poi probabile che negli ultimi tre mesi abbia incrementato sensibilmente le quantità possedute.

Vedremo come cambierà il portafoglio di Bitmain dopo la IPO, che dovrebbe presto avvenire ad Hong Kong. Durante la pre-IPO è stato raccolto un miliardo di dollari, ma l’obbiettivo è arrivare ad almeno 15 miliardi di dollari in IPO per raggiungere una capitalizzazione prossimi ai 40 miliardi di dollari. Vedremo come andrà.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.