I diari Dirrenzi — Il popolo non si molla

«Io mi dimetto da tutto e me ne vado a casa. E qui accade qualcosa che ancora mi fa venire i brividi a pensarci: migliaia e migliaia di persone mi scrivono, mi chiamano, mi fermano per strada o al supermercato, in bicicletta o in seggiovia e mi chiedono di ripartire. Perché puoi mollare una poltrona, ma non puoi mollare un popolo. Ti puoi dimettere da premier, non ti puoi dimettere da cittadino».

(Matteo Renzi; “Avanti”, Feltrinelli)

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.