Piccolo Chiostro San Mauro

Un progetto ambizioso quello del restauro del piccolo chiostro, portato avanti dalla parrocchia di San Salvatore e dalla onlus Piccolo chiostro San Mauro. Costo complessivo 1 milione e 570mila euro per il recupero del complesso di edifici contigui al lato ovest della chiesa che fino a poco tempo fa facevano parte dell’ex Caserma Rossani. L’obiettivo è il recupero di una porzione dell’antico complesso monastico che sorge accanto alla basilica del Santissimo Salvatore in via Riviera a Pavia: complessivamente 1100 metri quadrati calpestabili nelle strutture a corona del primo chiostro, il più piccolo, meno intaccate dal tempo e dall’umidità rispetto al resto.

Gli spazi recuperati saranno dedicati a servizi d’utilità sociale e religiosa (carità e servizio liturgico) e culturale e saranno a disposizione non solo della Parrocchia ma dell’intera Comunità cittadina. L’Associazione vuole risanare la frattura tra bellezza e ospitalità, arte e cultura, servizio ai poveri e umanesimo integrale manifestatasi nell’abbandono e nell’incuria del Monastero.

Il Piccolo Chiostro San Mauro s’impegna dunque a realizzare: un Centro d’Ascolto operativo che rappresenti uno spiraglio per chi si trova in profonda difficoltà; l’apertura di un “Istituto Tecnico Superiore per tecnologie innovative per i beni e le attività culturali” che costituisca un’opportunità formativa altamente specializzante per neodiplomati, dando loro modo di crescere professionalmente in un contesto umanamente e culturalmente ricco; una Foresteria per i pellegrini che percorrono la Via Francigena; attività di valorizzazione del patrimonio storico artistico della Basilica sostenendo i restauri delle sue opere d’arte, inserendola fra gli itinerari turistici cittadini e attivando contestualmente un servizio di visite guidate; l’allestimento di uno spazio museale che ospiti una Collezione Permanente di opere religiose ed esposizioni temporanee in collaborazione coi Musei Civici di Pavia.