Non so in che lingua scrivere.

Scrivere online, da alcuni anni, è diventato sempre più semplice; chiunque può aprire un blog, scrivere un post su Facebook o cinguettare il pensiero di un istante.

Il quesito che sto per porre rappresenta il mio principale dubbio riguardo lo scrivere; in particolar modo nel WWW, dato che le lettere che stai battendo sulla tastiera potrebbe arrivare potenzialmente in tutto il mondo.

Quindi, mi chiedo: è preferibile usare la lingua italiana o quella inglese? Generalizzando, online è più corretto valorizzare la propria lingua d’origine o seguire l’onda della globalizzazione?

No, non mi riferisco alle foto postate su Instagram contornate di citazioni in lingua straniera (Inglese per lo più, ma ultimamente anche lo spagnolo sta andando forte!). Ah. Tutte palesemente copiate ed incollate dopo un minuziosa ricerca sul web.

Tornando a discorsi (solo apparentemente) seri, devo puntare ad avere dei lettori locali o aprirmi la possibilità di averne anche un paio oltre-oceano? Come risposta alla mia domanda, starete pensando: “dipende dalla situazione/argomento di cui parli nei tuoi ‘testi’”, “Scrivili in entrambe le lingue”, “Usa Google Translate”. Altri: “Ma chissenefrega?!”. Certo! Avete ragione. Anche perché, essendo uno sviluppatore, so che è possibile capire in anticipo la lingua dell’utente che sta accedendo ad una risorsa in modo da fornire lui il testo nella lingua opportuna. E poi oggi sui principali social (vedi Facebook e Twitter) è presente la traduzione automatica. Non che quest’ultima sia sempre piacevole..

Per i blog invece? Quelli senza la possibilità di scrivere in una doppia lingua; e senza traduzione automatica. Medium ad esempio.. (Almeno in data di oggi).

Ci sono molti modi per evitare di porsela, ma non ho ancora trovato una risposta netta alla domanda precedentemente scritta in grassetto.

Invidio gli inglesi che non hanno questo problema.

Chiamatemi puntiglioso o pazzo. Come vi aggrada.

Dopo essermi fatto tutte queste paranoie su come raggiungere con i miei paragrafi il maggior numero di persone in tutto il pianeta, pubblicherò questo articolo in modo che i miei 10 followers possano leggerlo.

Intuibile il fatto che 9 di questi 10 siano miei amici (o per lo meno, lo erano prima di leggere tutto questo).

Se mai qualche nuovo lettore si fosse mai posto il mio quesito o qualcosa di simile (Magari qualcuno con un blog su Medium accidentalmente capitato nel mio blog) e soprattutto fosse arrivato a leggere fino a qui, mi mandi un tweet!

Like what you read? Give Gabriele De Rosa a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.