Sport & Social Update | #02 | 21 febbraio 2017

A voi una selezione delle novità che hanno attirato la mia attenzione nelle ultime ore nel mondo #smsports & Sports Marketing.

Il Feyenoord è profeta in patria

Result Sports ha rilasciato i dati aggiornati dell’audience Facebook dei tre principali club di Eredivisie: Ajax, PSV Eindhoven e Feyenoord.

Se l’Ajax, con quasi due milioni e mezzo di fan, continua ad essere il club olandese più popolare nel mondo, stupisce il dato del Feyenoord: su una fan base complessiva di quasi 600mila unità, il 70,8% è olandese, con una community doppia rispetto al PSV Eindhoven (409.000 contro 196.000).

E-Sports: una crescita prodigiosa

Forse non avevamo bisogno che ce lo dicesse Nielsen, perché il fenomeno è sotto gli occhi di tutti, ma ora ne abbiamo la conferma. La fan base degli E-Sports negli stati uniti è cresciuta nel 2016 di 45,6 milioni di unità, ovvero del 76%. Chi sono questi utenti? L’83% è di sesso maschile, e il 78% ha tra i 13 e i 34 anni.

Loghi “brandizzati” in NBA

Come reagireste se il logo della vostra squadra del cuore venisse modificato in ossequio a uno sponsor? Probabilmente male, ma il futuro corre in questa direzione e i precursori, manco a dirlo, sono in NBA

Come racconta Forbes, dalla prossima stagione sarà introdotta per sei franchigie la “Jersey Patch Sponsorship”. I primi ad impiegarla saranno Philadelphia 76ers; Sacramento Kings; Boston Celtics; Brooklyn Nets; Cleveland Cavaliers e Utah Jazz.

Gli accordi avranno durata triennale e varranno cifre dai 4 ai 10 milioni di $ l’anno. Quattrini che non fanno certamente male…

La Liga su Facebook Live, avanti tutta

Dopo Liga femminile e Copa del Rey, venerdì scorso è stata trasmessa per la prima volta su Facebook Live una partita della Liga (Granada — Real Betis 4–1), frutto della partnership con Facebook. Non è ancora stato annunciato un vero e proprio palinsesto, ma sono le partite del venerdì a essere oggetto di questa innovazione (ne restano soltanto tre in calendario, vedremo cosa succederà la prossima stagione).

La Liga già da maggio 2016 può fregiarsi del titolo di prima lega calcistica professionistica europea ad aver trasmesso Live su Facebook una partita integrale, in quel caso femminile.

«La Premier League ha vinto la battaglia in TV, ma noi vogliamo essere al top nella distribuzione di contenuti online. Nei prossimi tre o quattro anni, certamente il nostro business model cambierà, considerata la rapidità nel cambiamento delle modalità attraverso le quali i fans fruiscono dei contenuti»

Questo sosteneva nello scorso mese di maggio Nacho Trujillo, managing director of innovation & global development de La Liga, secondo quanto riportato da The Drum.

Sarà una via che un giorno vedremo percorrere in Italia? Ovviamente la curiosità per chi produce contenuti digitali è parecchia. Personalmente credo che una simile soluzione potrebbe rivelarsi interessante soprattutto per rivitalizzare partite non esattamente “di cartello” (la prossima ad essere trasmessa sarà Las Palmas — Real Sociedad, per intenderci), a maggior ragione costruendoci intorno contenuti ad hoc, che le rendano davvero “digitali”, laddove lo schermo di un cellulare non funzioni da semplice sostituto di un televisore (interattività? gamification? le vie sono infinite…). Le cose in questo mondo cambiano di continuo, quindi prepariamoci…