Turismo e viaggi in Calabria, i transfers aeroportuali per la costa ionica

La Calabria è una delle mete preferite dagli italiani, e non solo loro, per trascorrere le vacanze estive nelle ridenti località balneari. La regione è difatti bagnata da quasi 800 km di coste spesso selvagge e suggestive, separate centralmente dagli alti e verdeggianti massicci montuosi che rendono la Calabria una terra davvero unica nel suo genere. Mare e monti ad uno schioppo di dita. Famose e frequentate stazioni balneari come Tropea, Capo Vaticano, Scilla, Diamante, Capo Rizzuto, Le Castella, Soverato, Cirò Marina, Sibari solo per citarne alcune; a pochi km dalle alte vette del Pollino, della Sila, della Serre e dell’Aspromonte.

Non vi è dubbio che il turismo in Calabria stia conoscendo un periodo florido, con un numero sempre crescente di viaggiatori e turisti provenienti da ogni parte d’Europa. Il servizio navetta taxi ncc aeroporto lamezia terme diventa così sempre più richiesto per raggiungere le numerose stazioni balneari calabresi. Merito dei paesaggi suggestivi, del mare limpido e delle coste selvagge. Merito anche di una tradizione culinaria prelibata, rustica e popolare, sempre più apprezzata dai visitatori. Sono numerosi i vini doc, i formaggi e gli insaccati a denominazione protetta e garantita, i piatti tradizionali che incontrano il gusto dei numerosi turisti.

Sono quindi i transfers aeroportuali a segnare un forte aumento delle richieste in questi ultimi anni, e l’offerta si è fortunatamente variegata e specializzata anche in virtù del fatto che non tutti i villaggi turistici offrono i trasferimenti aeroportuali nei pacchetti base all-inclusive. Spesso vanno acquistati a parte e il costo proposto è spesso elevato. Il servizio navetta operato dai bus comunali e regionali raggiunge solo i maggiori centri urbani e le località sorte lungo le Statali.

Ma sono in migliaia i viaggiatori che arrivano all’aeroporto internazionale di Lamezia Terme (al momento l’unico operativo in Calabria) per poi raggiungere i villaggi e hotel della costa ionica. Località come Soverato, Caminia di Stalettì, Capo Rizzuto, Crotone, Torre Melissa, Cirò Marina e Marina di Strongoli sono sempre più gettonate, anche per via dei numerosi turisti “di rientro” come si definiscono in gergo gli emigrati che rientrano con prole per trascorrere le vacanze estive con i parenti. Verso la costa ionica le distanze dallo scalo aereo di Lamezia cominciano a diventare elevate. Ci vogliono infatti 90 km per raggiungere le spiagge rosse di Capo Rizzuto, ben oltre per salire più su verso Crotone, Cariati e Rossano.

Le tariffe dei taxi a tassametro sono improponibili a queste distanze, meglio invece optare per navette private o taxi forniti in modalità NCC (noleggio con conducente). Navetta aeroporto Lamezia in questo modo il costo finale del biglietto è chiaro sin da subito, senza subire forti fluttuazioni in virtù delle condizioni di traffico che ci sono sulle strade. Nei mesi estivi di alta stagione (luglio e agosto) le strade calabresi sono intasate e quindi trafficate. Prenotare un servizio transfers a tassametro può significare rimetterci il portafogli.

In questi contesti meglio non rischiare e trovare online una delle tante agenzie che forniscono il servizio con professionalità ed efficienza e magari si è in grado di ottenere sconti e tariffe agevolate (low-cost) prenotando la tratta in modalità A/R (andata e ritorno). Allo studio delle amministrazioni locali calabresi la necessità di dare fiato ad un settore trainante come quello turistico, valutando l’opportunità di sovvenzionare i transfer privati così come si è fatto per quelli pubblici. Un modo per abbattere i costi dei collegamenti turistici, dare fiato ed efficienza al settore e non scaricare sull’economia le inefficienze del sistema dei trasporti e delle infrastrutture.