Grazie Mamma, di avermi spiegato cosa è per noi la famiglia

Negli ultimi giorni, la parola ‘famiglia’ è stata uno dei trend più popolari su Twitter. E’ stata pronunciata da innumerevoli politici e giornalisti. E’ diventata bandiera e contro-bandiera. A Milano, è stata addirittura disegnata dalle luci del grattacielo Pirelli, sede istituzionale della Regione Lombardia temporaneamente governata dalla Lega (ma la scritta non era propriamente in dialetto lumbard). E mentre il Papa ne ha dato la sua (non proprio rivoluzionaria) interpretazione, tante italiane e tanti italiani ne hanno offerto un’autentica rappresentazione nelle piazze di tutto il Paese.

Al termine di questa giornata, nello stanco controllo delle mail notturno, ho trovato un breve messaggio:

“L’ho trovato molto interessante. Dovrebbero leggerlo tutti, cattolici e non.
Baciottissimi
Mamma”

In allegato c’era questo articolo di Vito Mancuso. L’articolo lo avevo già letto, ma il messaggio mi ha dato lo stesso una gioia immensa. La gioia di sentire, sulla pelle e nel cuore, quella “relazione armoniosa alla quale sono chiamati tutti gli esseri umani, e che trova il suo compimento nell’amore”.

Grazie Mamma, di avermi spiegato cosa è, per te, per noi, la famiglia.