Ciao Eva cara,
Marianna Piani
11

Anche la mia nonna paterna, più intelligente (di gran lunga!) dei suoi fratelli maschi, e sicuramente molto più dotata di loro di senso per gli affari, dovette fermarsi alla terza elementare, mentre i miei prozii si laurearono tutti e tre (cosa molto utile, dato che permise loro di scialacquare l’eredità familiare declamando citazioni in greco e latino). Hai ragione, sono cose successe l’altro ieri che bisogna avere sempre presenti. E’ un periodo in cui sto cercando di capire cosa significhi, per me e per il contesto in cui vivo, usare un termine come “femminismo”. Molte anglo-americane si trovano a proprio agio con la questione (penso a Jennifer Lawrence o Lena Dunham, tanto per citarne due particolarmente famose), noi italiane non tanto — e leggevo ieri su una delle mie fonti più preziose, un mensile femminile, le francesi hanno un problema analogo al nostro.

Ok, a parte i miei dilemmi esistenziali, questo di Fragonard è uno dei miei quadri preferiti e mi ha accompagnato nella lettura della tua poesia, tanto per dire. E confesso di averla letta proprio sullo smartphone! Quindi dai, il fine almeno in questo caso ha giustificato i mezzi :-)

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.