Senza apertura (mentale) non esiste rete.


Emergono le marginalità, sui Social Media.
Su Twitter più che altrove, oggi.
A volte è elettrizzante scoprire piccole cose che ti emozionano.
Altre volte è esibizionismo: di ignoranza, di noncuranza, di cinismo, di disonestà.
Da parte di chi oggi è convinto che “esibire” sostituisca “essere”, che al posto di progredire sia più conveniente imporsi con la forza.

“Ecco vedi, esisto. E adesso che fai?”

Non si rendono conto che l’unica cosa che impongono è la loro irrilevanza, ancora di più, immutabile e chiusa come il cerchio delle proprie idee?
E che la reazione altrui al di là dello schermo è sempre la stessa…

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Luca Alagna’s story.