Oggi è il giorno in cui Twitter è cambiato per sempre. Oggi sono stati introdotti i 280 caratteri.

Twitter è ancora per pochi il social in cui puoi scrivere un post utilizzando solo 140 caratteri. Ma ancora per poco, ci sono già profili che possono twittare fino a 280 caratteri.

Perché siamo straniti da questa modifica?

Erano stati annunciati i diecimila caratteri e si sono ribellati tutti. Invece i 280 caratteri sono una realtà.

Ma è il famoso tasto «modifica Tweet» che invece viene richiesto a gran voce da anni e che invece non arriva.

Da Twitter giustificano i 280 caratteri spiegando che ci sono lingue prolisse e che 140 caratteri sono non sono sufficienti.

Chi scrive in giapponese e coreano invece riesce ad essere più sintetico con 140 caratteri mentre chi scrive in inglese o in italiano non può.

Limitazioni della lingua a parte, il cambiamento di Twitter sarà utile ai pochi utenti attivi rimasti?

Richiamerà altri utenti? O sarà solo utile per le quotazioni in borsa?

Salutiamo i famosi 140 caratteri e attendiamo il #modificatweet!

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.