10 tool free da non perdere assolutamente

A tutti piacciono i tool/servizi free, tutti quegli strumenti che ci aiutano quotidianamente o vanno anche oltre diventando componenti indispensabili per il nostro lavoro, ecco a me piacciono in particolar modo, tanto che a volte penso di avere un problema serio, nell’attesa che la mia malattia venga riconosciuta e trovino una cura o pensato di condividere con te 10+ strumenti interessanti che ti potrebbero davvero aiutare nel tuo lavoro.

Premessa

Free non vuol dire open source, quasi tutti questi strumenti hanno un piano free e più piani a pagamento, ma viene tenuto in considerazione quanto è vantaggioso il piano free, purtroppo non ho avuto modo di testare tutte queste soluzioni, ma sono nella mia lista di cose da fare, bando alle ciance e iniziamo.

Git

Iniziamo in grande con gitlab.com, è un repository git, crei il tuo account e hai la possibilità di creare repository pubblici e privati illimitati, esatto repo privati illimitati, lo uso da qualche mese e mi stupisco di quanto poco si parli di questo servizio visto che non ha nulla da invidiare a github anzi … nel piano a pagamento infatti troviamo un sacco di funzionalità utili, per esempio uno strumento di continuous integration, abbiamo anche la possibilità di scaricare la versione community self hosted.

Per saperne di più: https://about.gitlab.com/products/

Revisione del codice

codacy.com revisione del codice automatizzata per PHP, Python, Ruby, Java, JavaScript, Scala, CSS e CoffeeScript, verifica di code style, security, duplication, complexity e coverage, purtroppo questo strumento è free solo per i progetti open source si connette al tuo account github e fa la verifica delle cose citate sopra, io lo utilizzo per i miei progetti open, è un’ottimo servizio anche se devo ammettere che lo uso solo per le verifiche sulla sicurezza e la compatibilità del codice.

Per saperne di più: https://www.codacy.com/pricing

Collaborazione

hipchat.com un servizio che nonostante il nome ci offre molto di più di una semplice chat, intanto nel servizio free abbiamo utenti illimitati, chat di gruppo e condivisione dei file, in quello a pagamento il cui piano è estremamente vantaggioso considerando la concorrenza, troviamo video chat di gruppo, condivisione dello schermo ecc ecc ti rimando direttamente alla loro pagina.

Per saperne di più: https://www.hipchat.com/pricing

Text editor

Se esiste qualcosa che mi piace di più dei tool free, sono i text editor o gli IDE open, c’è stato un periodo in cui ne avrò provati una decina ed ho capito che per il tipo di lavoro che faccio i text editor sono la cosa migliore, in particolare tre mi hanno colpito:

Mi piacerebbe dire che oggi sono un felice utente di atom.io, è un bellissimo editor con una grande community, purtroppo mi ha deluso troppe volte, al momento sia a lavoro che a casa utilizzo Windows 10 come sistema operativo e atom per Windows è un pò buggato, forse adesso la situazione è migliore, comunque utilizzandolo su Debian e Ubuntu non mi ha mai dato problemi e penso neanche ne abbia su Mac, ma su Windows proprio non riesco ad usarlo … ecco perchè oggi uso visualstudio code, leggero scattante con una modesta community che ha realizzato qualche bel plugin, ma soprattutto perfettamente compatibile con Windows, vorrei vedere è un prodotto Microsoft che stranamente l’ha rilasciato open e multipiattaforma.

Per saperne di più: https://code.visualstudio.com

Monitoraggio dei sistemi

Beh qui come non citare sentry.io, un sistema di monitoraggio e notifica degli errori per cui ho scritto un’intero articolo, se vuoi maggiori info ti consiglio di leggerlo è abbastanza esaustivo clicca qui.

Ma non è finita qui andiamo a vedere uptimerobot.com, pinga un sito ogni 5 minuti per verificare lo stato del server, se riceve una risposta che va da 400 a 500 + allora qualcosa non va e te lo notifica.

Per saperne di più: https://uptimerobot.com/pricing

E finiamo con nodequery.com, sistema di monitoraggio per server linux, si installa sul server tramite script bash ed inizia a monitorarne lo stato di salute, se qualcosa non va come un’eccessivo consumo di ram ecc ecc ti avvisa per email è disponibile anche un’api per accedere ai dati.

Per saperne di più: https://nodequery.com/

Varie ed eventuali

athenalayer.com offre un servizio di protezione contro attacchi DDoS ecc ecc, nel piano free troviamo protezione per: filtro http, sql injection, file injection, bot, con limiti sul numero di visitatori al giorno 7500.

Per saperne di più: http://athenalayer.com/pricing.html

hotjar.com è uno strumento di analisi degli utenti, include un sacco di funzionalità interessanti come mappe di calore, video degli utenti, analisi per conversioni form, feedback e altro, devo ancora provarlo e non mi è chiaro se tutte queste funzionalità sono incluse nel piano free (sembrerebbe di si).

Ha un limite di 2000 visitatori al giorno, sui reports e sullo storico dei dati che vale per tre mesi.

Per saperne di più: https://www.hotjar.com/pricing

cloudconvert.com converti qualcosa in qualsiasi altra cosa, cloudconvert.com è un servizio cloud di conversione che supporta 215 formati di file, ti registri ed hai la possibilità di convertire 25 file al giorno fino ad un peso massimo di 1GB e per i video di 25 min. di durata, hanno anche un’api.

Per saperne di più: https://cloudconvert.com/pricing

Stai pensando di realizzare un prodotto per cui hai bisogno per esempio della lista di tutti i comuni, provincie e città italiane? beh sappi che se non rimedi questi dati pagandoli oppure non trovi servizi che te li offrano, potresti sempre optare per una tecnica di web scraping e scaricare i contenuti da applicazioni già esistenti, esistono svariati strumenti per praticamente ogni linguaggio per fare una cosa del genere, ma qui ti voglio presentare wrapapi.com crei un’account gli dai in pasto un sito definendo i dati che ti interessano ed il servizio mette a disposizione degli endpoint con i dati del sito, in pratica esponi i dati in un’api.

Quei servizi strafighi che non troverai mai il tempo di provare perchè devi rimanere coi piedi per terra e ci sono 100 altre cose che devi studiare prima

monkeylearn.com in pratica è un servizio di machine learning per la classificazione del testo multilingua, gli dai in pasto dei dati per esempio i tweet dei nostri clienti e puoi fare un’analisi di tipo sentimentale, nel senso i miei clienti stanno parlando bene o male della mia azienda?

Abbiamo a disposizione altri tipi di analisi e comunque non è proprio così semplice, devi “addestrare” lo strumento in modo che sia il più accurato possibile.

Il servizio free offre 50.000 query al mese, è entusiasmante pensare che nei prossimi anni vedremo crescere la nascita di questi servizi che renderanno molto più accessibile l’integrazione dell’intelligenza artificiale nei nostri sistemi.

Per saperne di più: http://monkeylearn.com/pricing/

algorithmia.com ci permette di avere accesso facile a tutta una serie di algoritmi estremamente complessi, come per esempio il riconoscimento dei volti, il sommario del testo automatico e tanto altro, per integrarli all’interno delle nostre applicazioni.

Non mi è molto chiaro il modello di prezzo, il piano free ha 5000 crediti al mese, che vengono consumati ogni volta che usufruisci del servizio 1/sec., sembra vantaggioso … sembra … in ogni caso il piano a pagamento non è troppo “esoso”.

Per saperne di più: https://algorithmia.com/pricing

Conclusione

Se sei arrivato fino a qui, intanto ti ringrazio per aver letto tutto l’articolo, come vedi la mia malattia ha colpito ancora ti avevo promesso 10 tool ed ho perso il conto di quelli presentati, spero di aver fatto un bel lavoro, se l’articolo ti è piaciuto perchè non me lo dimostri con un bel like? mi faresti felice :)

Se conosci altri servizi del genere segnalalo nei commenti, anche se pensi abbia sbagliato qualcosa o hai consigli da darmi, non essere timido!

Alla prossima.