Due giorni fa, il 12 luglio, è uscito il nuovo libro di Matteo Renzi. Si intitola “Avanti” e parla dei suoi mille giorni di Governo, dove racconta le incertezze, i dubbi, i retroscena e, ovviamente, la propria versione dei fatti.

Comprerò il libro. E lo voglio dire chiaramente: non lo farò per devozione, ma semmai per affetto e ammirazione.

Perché, sinceramente, non lo compro per la ricostruzione dei fatti, e neanche per la sua visione delle cose o per le nuove idee (che già sono state pubblicate e hanno creato polemica). Lo comprerò per il lato umano, per gli aneddoti intimi, per sapere come stava Matteo Renzi uomo, padre, figlio, marito in quei giorni e in quelle situazioni. Mi interessa lo spessore umano della storia, non il filo che la tiene insieme.

In Politica mancano molte cose, ma secondo me la cosa più importante che manca è l’umanità. Credo che la Politica sia innanzi tutto relazioni umane, e quindi arricchimento personale.

Like what you read? Give Francesco Savorani a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.