This story is unavailable.

Matteo, è difficile ripartire.

Ed è ancora più difficile quando perdi una battaglia giusta, sacrosanta che l’Italia aspetta da troppi anni.

Abbiamo perso, non perché la riforma fosse sbagliata; abbiamo perso, piuttosto, perché molti miei coetanei (ho venticinque anni) ti vedono come uno del sistema. Uno che ha preso una marea di voti con lo slogan della “rottamazione", ma che non è riuscito a smontare la Fornero.

Il fenomeno dei cinque stelle ci dà delle dritte nette su come votano le nuove generazioni: poche idee, sbandierate da persone più o meno credibili che hanno “la faccia nuova e pulita". E qui arriva l’altra nota dolente: all’interno del PD, ci sono alcuni personaggi alla De Luca, che non rappresentano quella freschezza di cui sopra.

Bisogna saper parlare la lingua dei giovani ed in questo, spero, che possiamo ancora avere della carte da giocarci: togliersi l’onta di quelli del sistema è la sfida più difficile che ti attende, che ci attende.

A single golf clap? Or a long standing ovation?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.