Notte infuocata

Una frenata giù per la strada,
qualcuno ha fretta questa sera.
I pini esplodono lungo la strada,
io non penso che se ne accorga,
sta dando fuoco alla notte stellata.

Una donna cammina scalza,
col cappotto invernale.
si è persa da molto tempo,
non ricorda più dove andare,
lei sale a bordo e non vuole pensare.

Due ragazzi sono nel letto,
ma non stanno facendo l’amore,
lui pensa, pensa e ripensa,
Lei è sovrappensiero.
Alla band han cambiato chitarre,
il guidatore sbanda a un incrocio,
irrompe nella loro stanza,
e tutti salgono a bordo.

Una frenata giù per la strada,
qualcuno ha fretta questa sera.
I pini esplodono lungo la strada,
io non penso che se ne accorga,
sta dando fuoco alla notte stellata.

Uno studente senza esami,
passa sotto casa di lei,
non è la prima volta,
e non sarà finita lì.

La finestra rivela,
il corpo nudo di lei,
agitarsi per amore,
su quello di un altro uomo.

Lo studente spera sempre,
d’incontrarla ancora,
il guidatore si è fermato,
fa un cenno e lui
sale a bordo.

Per tutti gli stranieri oppressi,
per tutti i cristiani senza un angelo,
salire a bordo di un auto infuocata
questa notte, è più facile.

(Guido Arata)

Like what you read? Give Guido Arata a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.