Il salvataggio dei dati

Hai mai salvato dei file su una chiavetta USB e subito l’hai sfilata dal computer? Preparati a non ritrovare i file sulla chiavetta. No, non è un sabotaggio. Stranamente tutto questo è fatto per la comodità degli utenti. La chiavetta registra i dati molto più lentamente di quanto il computer sia in grado di trasmetterli.

Quindi per non spendere tanto tempo nel processo di trasferimento, il sistema operativo registra i dati in una memoria speciale che si chiama buffer da dove poi piano piano verranno trasferiti sulla chiavetta USB. Dopo la memorizzazione nel buffer dell’ultima porzione di informazioni il sistema operativo toglie dallo schermo l’indicatore del processo di copia ma questo non significa che il trasferimento è completo.

Se hai bisogno di staccare subito la chiavetta USB ti aiuterà la funziona di rimozione sicura del dispositivo. Dopo il suo utilizzo il trasferimento dei dati sarà sicuramente completato.