Stupido è chi povero è
Jan Mazza
34

Articolo lungherrimo, forse il piu’ intelligente che ho letto oggi su tutta Medium. Bravo.

Se permetti un piccolo suggerimento: io andrei a capo un po’ piu’ spesso e utilizzerei paragrafi un po’ piu’ brevi.

Riguardo al contenuto: 
Non sono convinto che i nootropici facciano tutta questa differenza, non su breve e lungo periodo.
 Su gene editing bisogna fare molta attenzione ma penso che per il momento CRISPR/Cas9 non abbia i potenziali immensi tanto decantati. 
Riguardo all’ Iot e al quasi-transumanesimo non lo vedo accadere, o meglio, non lo vedo accadere in modo diropente e negativo.

Probabilmente bisogna fare attenzione a nanotecnologie che fonderanno effetto nootropico con l’ integrazione di device esterni. Pensa se come dice Kruzweil in futuro si potranno impiantare nanobot nella corteccia cerebrale.

Per il resto, se non l’ hai ancora letto, ti consiglio “The singularity is near”, mattone lungherrimo che non ho ancora finito con tanta roba che spazia da robotica a neuroscienza.

Personalmente non sono così sicuro che l’ avvento delle macchine sia un bene per l’ uomo.

Proprio un peccato che non se ne parli abbastanza in Italia…