-Non so,non ricordo -rispondono,facendo i vaghi.

Invece,rammentano tutto -pure benissimo.

Sapete chi sono?

Quelli che non si vogliono mai sporcare il nome.

E le mani.

Quando -questi benpensanti maldicenti- li metti davanti al fatto compiuto e cioè ,ripeti loro parola per parola, quanto ti hanno riportato che -hanno- (e non -avrebbero!)affermato.

Hanno la faccia tosta di dirti:

-Ma no,hanno capito male.

E se portassi loro davanti,la persona che ti ha riferito tali insinuazioni, -negazionerebbero.

Tergiversando e tentando di farti passare come pazza.

«Io sono responsabile di ciò che ho detto ,non di ciò che hanno capito e che ti hanno riportato!».

Con tanto di strizzatina d’occhio al delatore.

A cui sono eguali,tutto sommato.

Non se ne esce.

Anche perché ,non troncano mai di netto, con quelli che accoltellano alle spalle.

Continuano a salutarli ,come se nulla fosse.

Perché tengono -moltissimo- alle apparenze sociali.

Sono gentili ,fino a rasentare l’invadenza.

Apparentemente affettuosi, fino a sfiorare il viscidume.

Superficialmente galanti ,con le donne, nei gesti stupidi: farle passare davanti , aprir loro le porte, usare nomignoli…salvo poi considerarle zoccole o stronze,quando si accorgessero di aver davanti.

Donne libere e molto intelligenti.

Narcisisti patologici.

Vampiri che si nascondono dietro una apparenza di uomini ben integrati in società.

Colti e capaci.

Però appena gratti un po’ la forma.

Lo vedi?, che la sostanza è avariata.

Ad un certo punto,finirà la varietà delle loro maniere ipocrite -parlo dei benpensanti maldicenti.

Ad un certo punto,non ci saranno più «nuore a cui parlare perché suocera intenda» -come si suol dire.

E saranno costretti a trovarsi altre vittime(più o meno consenzienti e inconsapevoli) da manipolare.

Questo è tutto.

Così gira il mondo,dicono.

Like what you read? Give Ilaria Bianchini a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.