Sono sostanzialmente d’accordo con una precisazione.
Alfonso Fuggetta
21

Concordo su tutto, anche sulla tua precisazione :)

Però mi rattrista sempre un po’ —al netto dei sensazionalismi dei giornali che hanno la tendenza ad ingigantire sempre un po’ le cose, affermazioni dei politici incluse—che un ministro si metta a “frignare”, se mi si passa il termine. La dabbenaggine non è stata sua, va bene. Ma nemmeno è stata di ignoti. Ergo urgerebbe un esame di coscienza, prima di urlare “al ladro, al ladro”.

Ma fare esami di coscienza non è esattamente ciò che viene meglio sul suolo italico.

Per una volta che le cose andavano bene, mi sarebbe piaciuto sentire una frase di questo genere “Scusate, avevamo fatto delle scelte evidentemente giuste—i numeri ci danno decisamente ragione su questo—ma abbiamo commesso una leggerezza. Cercheremo di rimediare e di stare più attenti in futuro.” Sarebbe stato più onesto. E avrebbe messo ancora di più in un angolo chi si è appigliato a un cavillo (che poi tanto cavillo non è, l’errore è abbastanza marchiano, ma non rigiriamo il coltello nella piaga), rovinando così quanto di buono era stato fatto.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.