December 27th, 2019 * 15:12

A volte capita di avere delle fotocopie in PDF con due pagine per facciata e si vorrebbe riottenere un documento con una singola pagina per facciata.

Un modo comodo per farlo è usare il comando mutool del pacchetto MuPDF tramite la linea:

mutool poster -x 2 input.pdf output.pdf

Originally published at http://exedre.org.


PDFjam è un wrapper su riga di comando per il pacchetto LaTeX di pdfpages (quindi è necessario anche questo e una distribuzione TeX installata, ad esempio la TeXLive).

Per ritagliare un PDF, il comando che ti serve è qualcosa del genere:

pdfjam --keepinfo --trim "10mm 15mm 10mm 15mm" --clip true --suffix "clip" input.pdf

Questo produrrà un file chiamato input-cropped.pdf. Le dimensioni di taglio sono nell’ordine: sinistra, in basso, a destra, in alto.

Quello che c’è di buono in PDFjam rispetto a PDFcrop che fa lo stesso lavoro è che il risultato è più compatto ma quantomeno con l’opzione -keepinfo è possibile mantenere, se non i collegamenti ipertestuali e i segnalibri, almeno le proprietà del documento. …


Software generalizzato per la somministrazione di questionari via web — Modulo di parsing delle regole (di Gabriele Paone)

Per contenere la spesa, l’Istat tende ad affidare la raccolta dati a piattaforme informatiche web-based e diminuire gradualmente le tradizionali interviste dirette. Il software Gino++ costituisce uno dei principali software di data-capturing .

L’applicazione è molto complessa, composta da numerosi moduli, è sviluppata in PHP e sfrutta tecnologie nuove e avanzate con lo scopo di promuovere una User Experience di alto livello. Nella versione 4.0 di Gino++ era assente un controllo di validità delle regole, questo causava molteplici errori semantici e di sintassi inseriti manualmente ed erroneamente dai progettisti dei questionari. …


Il MIX dal 7 Marzo 2017 è una azienda certificata ISO 27001:2013 nei settori della “Tecnologia dell’informazione” e di “Altri servizi”.

Image for post
Image for post

Abbiamo letto nel comunicato stampa che MIX è “consapevole del suo ruolo di infrastruttura essenziale nel tessuto di internet in Italia” e che “intende mantenere alto il livello di vigilanza su tutti gli aspetti di affidabilità e di sicurezza”. Obiettivi sicuramente condivisibili da parte di chiunque operi nel settore della sicurezza informatica.

MIX, nella sua qualità di IXP essenziale per l’infrastruttura italiana, è stato anche oggetto nel corso del 2014 di una ispezione da parte dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali da cui sembra siano emerse “rilevanti criticità” operative nella gestione dell’IXP. Come si evince dalla lettura della Newsletter del Garante n. 398 del 5 Febbraio 2015, le richieste pervenute dal Garante erano improntate su attività di sicurezza basilari — relative ad esempio alla condivisione delle credenziali tra tecnici o alle procedure di audit delle attività svolte sugli apparati — tutte attività che il MIX avrebbe potuto implementare motu proprio anche prima dell’ispezione del Garante. …


Una risposta alla diffida di Matteo Achilli (di Marco Camisani Calzolari)

Cari amici,

ho ricevuto una diffida dall’avvocato di Matteo Achilli di Egomnia in cui mi chiede di rimuovere il video in cui dico la verità che per qualche strano motivo é capovolta dai giornali che invece pubblicano la post-verità in copertina.

Mi intima/diffida e mi chiede immediata disdetta per cui dovrei smentire le “asserzioni recate nel video”.

Putroppo la mia religione me lo vieta…
Ma soprattutto il rispetto per chi lavora davvero nel digtiale seriamente!

Anzi…

Caro Matteo Achilli,

io ti adoro più di quanto tu immagini. Sei il più grande troll mediatico che io abbia mai visto, e ti prego prendilo come un complimento perché conosco i media e qualche hacking mediatico è andato in porto anche a me (nel mio caso basato su fatti reali). …


Preparatevi ad una recensione dai toni entusiastici su un articolo recentemente pubblicato, in cui Google spiega per sommi capi i principi progettuali alla base della sua architettura di sicurezza. Quali lezioni può trarre chi si occupa di sicurezza IT in azienda? In serbo per il lettore, alcune curiose sorprese…

di Giulia di Rienzo

Image for post
Image for post
Figura 1: “building blocks” dell’architettura di sicurezza di Google, organizzati in strati.

Come ogni giorno scorrevo la mia personale rassegna stampa tecnica, imbattendomi in un promettente whitepaper di Google: Google Infrastructure Security Design Overview. “Essential reading”, dicevano, e io mi sono fidata. Ormai gli ingegneri di Google sono quasi alla stregua degli ingegneri della Sun (prima dell’acquisizione da parte di Oracle, ça va sans dire), assurti a creature mitologiche che per la mia generazione hanno rappresentato un ideale a cui aspirare: innovativi, creativi, ma anche metodici ed eleganti. Quando all’università si doveva consegnare un progetto, ci si chiedeva: “un ingegnere della Sun lo farebbe così?”; “Ah, che forza le API degli ingegneri della Sun!” …


Realizzati un ambiente virtuali miniconda

Scarica Miniconda per il tuo sistema operativo compatibile con la macchina a disposizione (a 32 o a 64 bit) scegliendo l’interprete Python nella versione 2 (es. 2.7) o 3 (es. 3.5). Se non sai cosa scegliere prova il Python 3 a 64 bit.

Metti in esecuzione l’installer secondo il sistema operativo:

  • Per Windows clicca sull’installer
  • Per Linux o Mac apri un terminale ed esegui il comando
bash <nome del file scaricato>

ad es:

bash Miniconda3-latest-Linux-x86_64.sh

L’installer ti farà delle domande (dove posizionare l’ambiente e se aggiungere le variabili d’ambiente ai file opportuni). La risposta predefinita è ok.

A questo punto esci dal terminale e rientra. Così attiverai l’ambiente di lavoro. …


Cosa è un algoritmo e a chi serve

Image for post
Image for post

C’è una differenza fondamentale tra un programma come quelli che sei abituato a vedere ed un algoritmo: chi scrive un algoritmo ha intenzione di comunicarlo a qualcuno che non è un computer. Esattamente il contrario avviene con un programma: un programma è scritto, in uno qualsiasi dei linguaggi di programmazione, per darlo in pasto ad una qualche macchina. Un algoritmo no. Chi ti dice il contrario sbaglia.

Gli algoritmi sono qualcosa di molto più naturale ed umano di quanto solitamente si supponga. Sebbene sotto questo nome abbiano iniziato ad avere il loro quarto d’ora di notorietà, che dura da ben più dello scorso quarto di secolo, le nostre vite e quelle dei nostri antenati sono sempre state piene di algoritmi. …


Ti osservano e ti registrano anche se non stai facendo niente di male. — Edward Snowden

Poche e semplici regole per ridurre drasticamente i rischi per la propria privacy. Regole da interpretare alla luce delle proprie esigenze.

Motori di ricerca

Non usare Google per le ricerche. Google e gli altri motori di ricerca più noti tracciano gli utenti (anche quando non usano il motore stesso). Si dovrebbe utilizzare motore di ricerca di DuckDuckGo. Quando ti è proprio necessario effettuare la ricerca utilizzando Google, DuckDuckGo puoi usare il modificatore !g nella barra degli indirizzi (ad esempio, digitare !g INFOMEDIA) e si verrà reindirizzato a Google Search attraverso il sito di DuckDuckGo. Allo stesso modo è possibile utilizzare !w per la ricerca in Wikipedia e molti altri collegamenti ( ad es. !git …


Fai in modo che i tuoi amici vedano questo post cliccando il pulsante 💚 che trovi un po’ più in basso.

Project Manager (senior role)

Image for post
Image for post

Organizzazione: Visualizing Impact
Location: Toronto

Cercano un Project Manager con esperienza.

VI Fellow

About

infomedia

«La Programmazione. Popolare!» ● http://infomedia.it

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store