E infine il mio quartiere, dove il digitale prendeva il 74% e l’analogico…il 6%

Due belle notizie da San Salvario che ci parlano di wifi libero, comunità digitali e crowdmapping

Due notizie così in un giorno solo rendono ancora più orgogliosi di essere cresciuti e di vivere in un quartiere come San Salvario.

Grazie al lavoro di Officina Informatica Libera e alla Rete delle Case del Quartiere di Torino, da oggi alla Casa del Quartiere di San Salvario e all’aiuola Ginzburg è disponibile — per il momento in fase sperimentale — una connessione internet wi fi pubblica e gratuita. Va dato merito a chi ci ha lavorato e sono contento di aver dato un piccolissimo contributo di idee.

L’altro è un progetto di crowdmapping nato sempre all’interno della rete della Casa del Quartiere. Spazio x tutti raccoglie le segnalazioni sul territorio che possono essere collocate dagli utenti su una mappa. Si possono inserire luoghi artistici, esperienze di vicinato, arredi urbani e molto altro.

Stanno nascendo qua e là esperienze più o meno strutturate di mappatura di comunità, penso a Crowdmapping Mirafiori che proprio in questi giorni ha vinto un importante premio europeo, o a Handymap a Vanchiglia.

Prossimo passo mettere in rete tutte queste esperienze. Lavoriamoci.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.