Benvenuti in un mondo Voice first.

ITTweb
ITTweb
Apr 16 · 5 min read

Quanto ci piace parlare! Il Wall Street Journal dichiara — “Vocal search è il nostro obiettivo principale in ambito di investimento digital”.

Che cos’è la ricerca vocale?

Audiweb nel 2018, ha rilevato 33.4 milioni di italiani online di cui 28 milioni da smartphone. È sempre più consolidato che gli italiani trascorrono sempre più tempo online sul proprio smartphone.

La navigazione da smartphone è un segnale di cambiamento dei nostri comportamenti. Non è un caso che il 2018 sia stato un anno negativo per il mercato dei PC. Inoltre, il mercato ci propone diverse tipologie di assistenti vocali presenti nelle nostre case che sfruttano la ricerca vocale e ci facilitano la vita.

La ricerca vocale è una tecnologia entrata con entusiasmo nelle nostre case e nelle nostre vite grazie alla sua semplicità.

Ci permette di fare una ricerca su Internet ponendo verbalmente (e non digitando) la domanda allo smartphone, o ad un altro device intelligente. La risposta è restituita da un motore di ricerca o da un assistente digitale. Fare domande a voce ed avere il risultato sperato. Semplice, rapida, intuitiva e diretta, la ricerca vocale sta rivoluzionando anche il modo in cui l’utente si approccia al prodotto.

Il nostro comportamento sta cambiando. Perché scrivere un messaggio quando basta dettarlo? Un cambiamento frutto dell’uso sempre più pervasivo dello smartphone.

Già nel 2017, a livello globale, il 40% degli adulti ha usato la ricerca vocale almeno una volta al giorno. E in Italia?

La ricerca vocale è usata dal 46% dei possessori di smartphone e dal 36% dei possessori di tablet. Cosa cercano le persone attraverso la ricerca vocale? Meteo, musica, notizie, negozi in zona…

Le ricerche subiscono variazioni in base all’orario.

Un trend molto interessante riguarda lo shopping online, infatti, moltissimi utenti ammettono di comprare dal proprio smartphone utilizzando la ricerca vocale. Ma quali parole sono più cercate? Dalle analisi delle ricerche effettuate dagli utenti, vediamo che cresce esponenzialmente l’uso di formule che contengono “ho bisogno” e “posso”.

La ricerca vocale riguarda anche i siti web. L’assistenza personale sul proprio sito si delinea come indispensabile per la ricerca dentro al sito, e non parliamo di futuro così lontano.

Don’t panic, la ricerca tradizionale non va in pensione, ma cresce esponenzialmente quella vocale.

Perché ci piace tanto la ricerca vocale?

Comodità, velocità, affidabilità, basti pensare che la ricerca vocale ti permette di fare tante cose insieme senza la necessità di usare mani ed occhi. Il massimo quando ci troviamo alla guida o davanti ai fornelli, pronti per preparare una ricetta dettata dal nostro device.

comScore stima che entro il 2020 la metà delle ricerche sarà effettuata con la ricerca vocale.

Obiettivo 2020: le ricerche web saranno per il 50% “vocali”. I big della rete — Microsoft, Amazon, Apple e Google — si dividono la maggior parte del mercato degli “assistenti” che ha già superato i 35 milioni di pezzi venduti, e ora intensificano gli investimenti. Il miracolo del “machine learning”. (La Repubblica)

Come stiamo reagendo ai cambiamenti? … ne facciamo parte.

Il 72% dei possessori di smart speaker dichiara di usarli spesso durante la routine quotidiana.

Grazie all'intelligenza artificiale, gli assistenti personali vocali rispondono a richieste sempre più complesse. La voice search cambierà il nostro comportamento. Come? Immagina di navigare online ed atterrare su un sito nel quale c’è l’assistente personale per la ricerca interna.

L’assistente ti guiderebbe durante la navigazione leggendo anche il contenuto (se lo desiderassi). Ciò cambierebbe totalmente la tua esperienza di navigazione.

Questi assistenti studierebbero gli utenti in quanto permetterebbero alle persone di lasciare il proprio feedback.

La voce è un mezzo di comunicazione potente, in grado di cambiare totalmente l’usabilità.

Gli assistenti vocali

Nel 2018 sono stati consegnati 11.7 mln di smart speaker e la OC & C Strategy Consultants stima che entro il 2022 il 55% delle famiglie americane avrà uno speaker intelligente.

Tra i seguenti assistenti vocali, quali utilizzate maggiormente?

· Google Assistant

· Amazon Alexa

· Apple Siri

· Windows Cortana

Si potrebbe pensare agli assistenti vocali in diversi modi, soluzioni più performanti per utenti sempre più pigri o compagni inseparabili… a voi la scelta.

Avete sentito parlare di Q?

Pensato per sradicare ogni pregiudizio legato al genere, è il prototipo di assistente vocale con la voce neutra (né maschile né femminile). Una voce genderless aiuta a non creare associazioni mentali legate agli stereotipi di genere.

Come funzionano questi assistenti vocali?

Come funzionano gli assistenti — rielaborazione ITTweb

Alla base del funzionamento degli assistenti vocali c’è la tecnologia NLP (Natural Language Processing) o una tecnologia similare.

Ma come fa un assistente a scegliere il risultato migliore da proporci? Si basa sullo stesso principio dei risultati in SERP tradizionali che, in caso di intento informazionale, prediligono le informazioni del knowledge graph. Dunque, l’assistente vocale risponde leggendo l’enciclopedia online Wikipedia dando rilevanza a ciò che gli utenti di Search visualizzano nel knowledge graph.

Ciò ci fa capire quanto sia importante il cambiamento in atto anche in termini di SEO.

Cosa dobbiamo aspettarci per il futuro?

Il cambiamento del nostro comportamento è in continua evoluzione.

Secondo Gartner, entro il 2020 circa il 30% di tutte le ricerche sarà fatto senza uno schermo e ciò influirà anche sugli acquisti online.

OC&C Strategy Consultants stima che entro il 2022 lo shopping vocale arriverà a cifre da capogiro: 40 miliardi di dollari, coinvolgendo dal 5% al 50% dei consumatori.

Nel giro di pochi anni l’uso della ricerca vocale sarà pervasivo, e senza renderci conto useremo i nostri device ad attivazione vocale come se parlassimo ad un amico.

ITTweb

Written by

ITTweb

#Software House| Sviluppa progetti #eCommerce chiavi in mano, #Cloud, #CRM, moduli di #Integrazione, #SearchEngine per eCommerce. Visita ittweb.net

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade