«Andrai sulla luna
e forse farai ritorno»
S’increspa la fronte
ad Astolfo.
D’ogni cosa perduta
la luna è colma.
Persa per fato
persa per colpa.
«Non c’è follia»
dice un passante
«quella è sulla terra
preponderante.
Di senno invece
la luna è colma»

Astolfo abbassa sguardo
si pensa sano.
Capisce il trucco
e sospira piano.
Perso.