The first Textile Solar Bag prêt-à-porter in the world

Wherever you are the SolarOven allows you to cook or reheat food.

Per le sue caratteristiche e potenzialità, uniche al mondo, il SociaLOVEn può essere anche definito Carpet-Solar Oven e Textile Solar Bag prêt-à-porter. Il sociaLOVEn infatti prende spunto dal social carpet realizzato tra le iniziative della Regione Autonoma della Sardegna in occasione di Expo Milano 2015. Rispetto agli altri forni solari esistenti al mondo la sua unicità risiede nella leggerezza e resilienza e nell’origine dei suoi materiali rinnovabili come i tessili di recupero.

Si piega come un giornale, pesa quanto un libro, sta in borsa, nello zainetto, in bicicletta, nel tasca del passeggino, il sociaLOVEn si trasforma rapidamente in forno ma se occorre anche in comoda borsa di sole: Solar Bag prêt-à-porter, un accessorio unisex adatto a tutti. Catturasole ad alta efficienza energetica, il sociaLOVEn funziona captando in modo diretto la luce solare, in ogni stagione dell’anno, grazie ai suoi leggeri spicchi di tessuto orientabili. Garantisce una cottura sana, priva di inquinamento, per cucinare di tutto: dai ravioli ai muffin.

La realizzazione

Alle tessitrici della cooperativa ogliastrina Tessere, il compito di realizzare materialmente il forno, dal recupero dei tessili usati (abbigliamento e corredo) depositati nella banca dei tessuti sociali di Cardedu e Baunei, purificati con prodotti naturali prodotti sempre in filiera, poi trasformati in filati per essere lavorati al telaio e diventare forni solari venduti on -line dalla stessa cooperativa di tessitrici. “Il progetto SociaLOVEn riflette pienamente lo spirito di Tèssere: sostenibilità, riutilizzo delle eccedenze, creazione di reti e sinergie tra persone e territori, attenzione all’ambiente e alla salute di tutti. Da mani sapienti, da intrecci di storie di donne telai e tessuti nasce un oggetto speciale, che custodisce il sole ne usa l’energia che diventa il nostro cibo hanno detto Augusta Cabras e Lina Pisano di Tèssere.


Like what you read? Give CarlyS a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.