Il Monito del Dio Vesuvio

Una Riflessione su come far Diventare una Tragedia un Monito!

In diverse occasioni ho pensato che il (nostro) problema, di Napoli e dei Napoletani è non farsi catturare dalla bellezza del nostro Territorio.

Viviamo in una terra con mare, costa, cielo, clima e culture uniche e difficilmente ripetibili. È difficile non farsi catturare dalle tante bellezze, ma la natura ha saputo provvedere anche a questo.

Con ciclicità, ogni 50 anni circa [Cicli di eruzione del Vesuvio] il Dio Vesuvio eruttava e ricordava a tutti di rispettare la natura (di non costruire sulla sua veste) e che serve ogni tanto distruggere per ricostruire: pars destruens pars construens

Oggi il Vesuvio, vittima della criminalità, della cattiva politica, dell’amministrazioni e del nostro interesse dei beni pubblici, ci ricorda senza aver fatto eruzioni e una strage, cos’è e com’è un’eruzione nella sua plasticità.

Certo molti di noi non lo ricordano, ma è chiaro sta dicendo a tutti noi Napoletani e non, per troppo tempo adagiati: è arrivato il momento di Metterci a Lavorare, Spalare le cose che vanno rimosse!