Questo è un articolo che fa parte di una guida su ES6

Block-Scoped Variables

In ES6 possiamo dichiarare le variabili oltre che con CONST anche con LET.
Vediamo di capire che differenze ci sono tra var e let.
Se consideriamo il seguente snippet di codice possiamo vedere come

  • var dichiara una variabile disponibile a livello di scope ( ricordiamoci che in javascript uno scope è generato da una funzione )
  • let rende disponibile la variabile a livello di blocco ( ricordiamoci che in javascript un blocco è generato da due parentesi graffe {}, da non confondere con un oggetto! )
var varUno…

Questo è un articolo che fa parte di una guida su ES6

Benvenute costanti

ES6 ha introdotto la possibilità di dichiarare costanti, nel modo in cui tutti ci aspettavamo.

const REAL_CONST = ‘const’;

L’ alternativa che abbiamo con ES5 è la seguente

//Versione ES5
var obj = {
val: ‘test val’
};
Object.defineProperty(obj, “CONST_VAL”, {
value: ‘fixed val’,
enumerable: true,
writable: false,
configurable: false
});
console.log(obj);
obj.val = ‘edited val’;
obj.CONST_VAL = ‘i can not change’;
console.log(obj);

Proviamola subito

In questo jsbin potete verificare il suo funzionamento e l’errore che viene notificato in console se tentiamo di modificarne il suo valore.

Constant in ES6

Con l’ultima release di javascript, ES6, stanno arrivando sui nostri browser veramente molte nuove funzionalità succulente.
Questa è una guida che illustra in maniera super sintetica (adatta ad una pausa pranzo) le features delle quali non possiamo fare a meno di non conoscere.

  • Constant
  • Scope
  • Arrow functions
  • Extended parameter handling
  • Destructuring assignment
  • Modules
  • Class
  • Iterators
  • Map / Sets
  • Promises
  • New Built-in Methods


Chi ha letto il mio precedente articolo:

Avrà sicuramente capito che le nuove features di ES6 stanno arrivando nei vari browser un po’ quando gli pare e che ognuno come al solito, le implementa in un momento diverso dall’altro.

Ma si starà anche chiedendo:

Se prima di usare ogni singola feature devo controllare se è presente su tutti i browser che voglio supportare con la mia webapp, sicuramente ci impazzisco! E chissà quando mi sentirò libero di farlo!!!

Calma, i transpiler ci vengono in aiuto:

Prima di tutto cosa è un transpiler? La risposta più veloce è:

Un transpiler è un tool che prende in input del codice sorgente e lo trasforma in un altro sintatticamente differente ma la…


Micro Storia non formale di Javascript:

Tutti sappiamo che Javascript è nato per aiutare gli sviluppatori web a manipolare gli oggetti presenti nelle pagine HTML gestire eventi, interazioni dell’utente ed accedere a tutte le proprietà e metodi del browser, questo per rendere le pagine statiche servite dai server dinamiche.
Fin qui tutto ok.

Il punto:

L’evoluzione del linguaggio ha seguito il suo corso fino a quando non si è venuta a creare una vera e propria nuova figura professionale il Front End Developer. Questa figura è nata insieme alla proliferazione dei framework Javascript quali Angular, React, Polymer, Vue, Ember, Backbone etc… Questi sono veri e propri framework, usarli…

Tommaso Rossi

Bitforce.app CTO, Front end Lover

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store