Let.life e il mondo dell’auto. 5 mosse per cambiare la comunicazione tra brand e cliente

Il mercato dell’auto oggi è composto da giganti che competono in base alla loro capacità di inventare nuovi modelli sempre più avveniristici e performanti. Altrettanto importante però è la capacità di tradurre anche nella comunicazione col cliente l’apporto tecnologico presente nello sviluppo delle auto. A questo scopo Let.life propone una piattaforma digitale attraverso la quale ogni casa automobilistica può entrare in connessione sempre più stretta con chi acquista, creando possibilità di crescita nuove e di grande prospettiva: una nuova cultura dei rapporti tra brand e consumer. Sono cinque i servizi principali offerti da Let.life per introdurre questo cambiamento.

1. Uno spazio dedicato interamente al prodotto, nello smartphone del cliente. Con Let.life il cliente è incentivato a creare uno spazio digitale all’interno del proprio smartphone interamente dedicato al prodotto che ha acquistato. In questo contenitore digitale il brand ha la possibilità di inserire tutte le informazioni relative alla vettura: numero di matricola, modello, anno di produzione, cilindrata, prestazioni e tutte le notizie di interesse sia per l’appassionato che per il profano. Chi acquista avrà così la possibilità di portare sempre con sé nel proprio smartphone tutti i dati piú utili e interessanti.

2. Agenda delle cose. Let.life mette a disposizione del cliente delle sezioni nell’app in cui il brand può inserire note e appunti relativi alla gestione dell’auto, come in una vera agenda delle cose, che il cliente può a sua volta arricchire: dalle foto di viaggi, alle scadenze — con relativi promemoria — per pagare il bollo e l’assicurazione, ai riferimenti del meccanico di fiducia o del luogo in cui andare ad acquistare i pezzi di ricambio.

3. L’auto parla. Grazie a Let.life l’automobile acquisisce una voce propria e può dialogare con il suo proprietario per fornirgli tutte le informazioni che lui le richiede: da quelle legate alla gestione e manutenzione del mezzo, agli appuntamenti e le commissioni che deve svolgere durante la giornata.

4. Un nuovo canale ricevente. Ma l’app di Let.life non è solo portavoce delle informazioni che il proprietario desidera ricordare. È soprattutto lo strumento attraverso il quale la casa automobilistica riesce a profilare il suo acquirente. Quando quest’ultimo scarica Let.life e attiva sul suo smartphone l’interfaccia dell’auto che compra, l’azienda può conoscere il suo profilo di consumer, pur rispettandone completamente la privacy. Ricorrenza di acquisto, collocazione in fasce di spesa, grado di interesse e specializzazione nel settore saranno solo alcune delle molte informazioni ricavabili grazie a Let.life.

5. Un nuovo media. A questo punto sarà facilissimo per la casa automobilistica impostare un flusso di comunicazione one to one che, attraverso l’app di Let.life, invii delle notifiche personalizzate ai clienti, concepite in base al loro profilo, per aumentarne la fidelizzazione. Si va dalle informazioni in anteprima su nuovi modelli in fase di produzione, a indicazioni di acquisto in base alle precedenti scelte, a informazioni piú curiose e giochi atti a posizionare Let.life all’interno dei sistemi di infotaintment oggi così diffusi in ambito digitale.

Let.life è la svolta nella storia dei rapporti brand-consumer. Se anche tu pensi che possa fare la differenza per la tua azienda, contattaci!

info@let.life.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.