A Norcia, con Libera Umbria, parliamo di Ricostruzione Trasparente e della ricostruzione che stenta a partire a quasi tre anni dai sismi del centro Italia.


Questo articolo è stato pubblicato originariamente su AgendaDigitale.eu il 1/4/2019.

Gli Albi Pretori sono una fonte preziosissima di informazioni che le pubbliche amministrazioni devono divulgare attraverso i propri siti internet. All’interno si trovano: avvisi pubblici, bandi di concorso, determine dirigenziali, avvisi ed esiti di gare, notifiche, ordinanze del sindaco, pubblicazioni di matrimonio. Si tratta di elementi molto utili a chi vuole vivere il proprio territorio in modo consapevole e attivo.

Gli Albi Pretori non forniscono strumenti che consentono ai cittadini di essere avvisati in modo automatico per ogni nuova pubblicazione, inoltre non esiste un formato standard di pubblicazione.

L’Associazione onData


L’AINOP è stato introdotto con il Decreto Genova, ma le leggi non bastano per la sua realizzazione: la mancanza di dati strutturati e digitali, oltre a software con modalità automatiche di interconnessione per l’aggiornamento automatico dell’archivio, sono due dei motivi per cui al momento sembra impossibile concretizzarlo

Per qualche anno in passato, ho lavorato in un grande ente pubblico di una regione del nord Italia che gestiva quasi 1.500 chilometri di strade. …


Questo post è stato pubblicato su AgendaDigitale.eu il 13 marzo 2017.

Faccio una premessa tecnologica: è molto complesso raccogliere dati analitici sulla ricostruzione post sisma a ricostruzione avvenuta. Pensiamo ai tentativi fatti per l’Abruzzo, dove i dati sono stati raccolti dopo la ricostruzione. Durante la ricostruzione i dati di dettaglio sono disponibili: come prevede il codice degli appalti, vengono pubblicati i bandi di gara, le aggiudicazioni, le schede di valutazione rapida dei danni richiesti dai privati (le schede FAST). …


Questo post è stato pubblicato il 2 marzo 2012 sul Blog di Working Capital — TIM

Ushahidi, che in Swahili significa “testimonianza”, è oggi una società non-profit che sviluppa software libero. Il suo core business è lo sviluppo di software per la raccolta, la visualizzazione e la rappresentazione di informazioni su cartografia interattiva.

E’ un valido esempio di come una startup possa nascere da un’idea di successo, in una realtà come quella del Kenya, che non associamo a incubatore di tech company.

Tutto nasce durante le violenze che si sono verificate in Kenya, nel 2008 a seguito delle elezioni politiche…


Questo post è stato pubblicato il 21 marzo 2012 sul Blog di Working Capital — TIM

La Kauffman Foundation è la più grande fondazione al mondo dedicata al sostegno alle nuove attività imprenditoriali, all’innovazione ed all’educazione. Nel 2012 ha avviato una partnership con Working Capital Accelerator volta a rafforzare il sostegno alle startup finanziate in un’ottica finalmente internazionale. In questo post analizziamo una ricerca della fondazione sulle motivazioni che spingono l’imprenditore ad innovare.

Chi sono gli user entrepreneur, che tradotto in italiano suona con il poco evocativo termine di imprenditori-utenti? Chi crea startup innovative?

Alcune risposte si trovano nei risultati…


Un bilancio di quello che abbiamo fatto con la nostra associazione onData grazie al crowdfunding e a un finanziamento di Google

Premessa: anche se questo articolo risulta firmato in cima da me, in realtà lo abbiamo scritto con, Alessio Cimarelli, Andrea Borruso, Andrea Nelson Mauro e Giuseppe Ragusa.

Alcune parole per cominciare

Questo post è il frutto di circa due anni di attività che come attivisti dell’associazione onData abbiamo portato avanti per dare un contributo sulla ricostruzione del Centro Italia dopo i terremoti che hanno devastato quei territori tra l’estate del 2016 e l’inizio del 2017. In questo post troverai varie sezioni, eccole in elenco:

  • Cosa abbiamo fatto con i dati
  • Come abbiamo interagito con le comunità
  • Cosa puoi fare tu con la piattaforma
  • Come…


Questo post è stato pubblicato originariamente sul blog di Wikimedia Italia il 29/08/2018.

Lorenzo Perone (@lorenzo_perone), autore di questo post, è socio di ondata e di Wikimedia Italia e coordinatore regionale per l’Emilia-Romagna di OpenStreetMap. Nel tempo libero è attivista digitale impegnato sui temi dell’advocacy e dell’innovazione in particolare attraverso l’informazione geografica.

Con questo post vorrei raccontare di una serie di eventi, accaduti a Bologna, la cui successione ha portato al raggiungimento di due significativi obiettivi:

  • la pubblicazione di un tile server, cioè di un servizio web, che permette di utilizzare immagini aeree ad altissima risoluzione come sfondo di una…


Ricostruzione Trasparente è un’iniziativa per la realizzazione di una piattaforma indipendente per il monitoraggio del processo di ricostruzione del Centro Italia dopo i terremoti del 2016 e 2017. Nata da un’idea di onData ha trovato, strada facendo, molti importanti sostenitori tra cui Actionaid e Wikimedia Italia capitolo italiano della più famosa enciclopedia on-line e di Openstreetmap, la più grande mappa collaborativa nel mondo.

Sono molti i progetti e le iniziative a cui Ricostruzione Trasparente si ispira, tra queste c’è Opendataricostruzione una piattarforma in cui sono stati pubblicati i dati della ricostruzione post sisma de l’Aquila (2009), da quell’esperienza una delle…

lorenzo perone

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store