Camminiamo in circolo

Non è una questione di direzione,
ma di raggio.
La direzione presuppone una meta,
un fine — una fine?
Ma noi camminiamo in circolo,
come in circolo, poco più in là
nuotano gli squali.
Più il cerchio cresce, più si fanno vicini.

L’acqua,
la stessa che dal molo pare placida e cristallina
una volta al petto si rivela scura e minacciosa.

Una corda è ciò che lega 
e a una corda ci aggrappiamo
ci aggrappiamo così forte
da scavarci solchi nella carne.
E l’acqua si fa rossa,
presto saranno qui.