Gender o Genderless? (Fonte: Stocksnap)

#miablog: in cui vi diciamo cosa facciamo

Il genderless secondo noi

Carissim*,

bentrovati al nuovo appuntamento con il #miablog. Vi abbiamo raccontato chi siamo, dove siamo e il concetto da cui siamo partiti, il minimal. Quest’oggi vogliamo iniziare a parlarvi più in dettaglio di cosa facciamo.

L’attività di m.i.a. è duplice: ci occupiamo di produzione conto terzi di capi ad alta tecnologia, che realizziamo con tecniche e macchinari all’avanguardia, ma non ci limitiamo a questo. m.i.a. sta lavorando a una propria collezione, affidata a una giovane designer. Il minimal è uno dei punti cardine di questa collezione, ma non il solo: la nostra idea, sebbene la collezione sia declinata in uomo-donna, è che la moda possa essere genderless.

Del concetto di gender si sente parlare molto ultimamente. Per quanto ci riguarda, non vogliamo che lo stile da noi proposto sia adatto solo agli uomini o solo alle donne: ci pare innanzitutto irrispettoso nei confronti di chi non si riconosce in uno di questi due generi o in chi, in momenti diversi, si riconosce in entrambi. Vogliamo uno stile che sia accessibile a tutti, che aiuti le persone a esprimere la propria identità. Soprattutto, vogliamo capi che siano indossabili nella vita di tutti i giorni, adatti al lavoro e ai momenti disimpegnati, sobri ed eleganti, dalle forme dirette e ispirate alle suggestioni geometriche e architettoniche.

Curiosi? Continuate a seguirci sul #miablog, su Facebook e su Instagram, perché prossimamente sveleremo altri particolari.

A presto,

#miateam