(L’articolo è stato pubblicato sul Corriere Romagna il 20 dicembre 2017)

Image for post
Image for post
Il molo e il ristorante Ittico (Museo della Città — Rimini)

Antimoderno, provinciale, di simpatie fasciste. Ce ne sarebbe abbastanza per relegare Luigi Pasquini nel novero dei riminesi da lasciare in disparte o addirittura dimenticare. Pasquini, invece, è stato molto amato dai cittadini del secolo scorso, molti dei quali hanno appeso in salotto uno dei suoi acquerelli, e ancora oggi apprezzano quella sua pittura nostalgica, variopinta e fuori del tempo che fa arricciare il naso ai critici d’arte.

Nato a Rimini nel 1897, frequenta a Bologna la Scuola professionale per le arti decorative e successivamente l’Accademia. Insegnante, giornalista, scrittore, ha numerosi contatti con figure autorevoli del suo tempo, da Ada Negri a Sibilla Aleramo, da Riccardo Bacchelli a Luigi Einaudi, solo per citarne alcuni. Come pittore partecipa a innumerevoli esposizioni in sedi nazionali e soprattutto locali. …

Manuela Angelini

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store