Analizzando il mercato immobiliare italiano del 2016 si nota un aumento del numero di compravendite rispetto al 2015, ma una ulteriore diminuzione dei prezzi, al contrario nel resto d’Europa i prezzi hanno già ripreso a crescere, a mio avviso questa differenza dipende da molteplici fattori:

  1. eccessivo aumento dei prezzi nel periodo 2000–2008 con conseguente crollo aggravato dalla crisi economica negli anni successivi,
  2. elevata diminuzione del numero di compravendite nel periodo 2012–2014 con conseguente aumento dell’offerta negli anni successivi,
  3. più spesso si sceglie l’affitto più idoneo ai frequenti cambiamenti di vita dei giovani, rispetto al passato si cambia lavoro e luogo di residenza più frequentemente,
  4. fase di crescita economica ancora debole.

Manuel Circi

Agente Immobiliare https://www.facebook.com/manuelcirciconsulenteimmobiliare/

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Manuel Circi’s story.