La riforma del diritto di famiglia, contenuta nel decreto legislativo 154/2013 in vigore dal 14 febbraio 2014, modifica le definizioni e i legami tra genitori e figli e tra nonni e nipoti. Dai doveri verso i figli, passando per l’esercizio della responsabilità genitoriale, fino alla contestazione.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Il 19 maggio 1975 venne introdotta la riforma del diritto di famiglia (legge n. 151). Basata sul principio di uguaglianza morale e giuridica dei coniugi (art. 29 della Costituzione) estendeva alla moglie i diritti che erano stati strettamente riconosciuti solo al marito. Fino ad allora le norme che regolavano le relazioni tra i coniugi si basavano sul Codice Civile del 1942 che concepiva la famiglia fondata sulla subordinazione della moglie al marito, nei rapporti personali, patrimoniali, nelle relazioni di coppia e nei riguardi dei figli.

Fonte: Il Corriere Della Sera

Studio Legale Gnecchi

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store