Il “bricolage” sull’art. 18

In attesa delle decisione Corte ecco come il “bricolage” dell’abrogazione di alcune frasi dell’art. 18 L. 300/1970 con cui si sarebbe avuta l’estensione della tutela reale a tutti i datori di lavoro con più di cinque dipendenti.

VECCHIA DISPOSIZIONE

Le disposizioni dei commi dal quarto al settimo si applicano al datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, che in ciascuna sede, stabilimento, filiale, ufficio o reparto autonomo nel quale ha avuto luogo il licenziamento occupa alle sue dipendenze piu’ di quindici lavoratori o piu’ di cinque se si tratta di imprenditore agricolo, nonche’ al datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, che nell’ambito dello stesso comune occupa piu’ di quindici dipendenti e all’impresa agricola che nel medesimo ambito territoriale occupa piu’ di cinque dipendenti, anche se ciascuna unita’ produttiva, singolarmente considerata, non raggiunge tali limiti, e in ogni caso al datore di lavoro, imprenditore e non imprenditore, che occupa piu’ di sessanta dipendenti.

PROPOSTA DI MODIFICA

Le disposizioni dei commi dal quarto al settimo si applicano al datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, che — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — occupa alle sue dipendenze piu’ — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — di cinque dipendenti, — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — — —-.

E’ evidente che attraverso la forbice del referendum abrogativo si è arrivati ad estendere la normativa prevista per le aziende agricole a tutti i datori di lavoro.

Probabilmente la censura della Corte sarà quello che, attraverso (in)sapienti ritagli, si è scambiata la facoltà di abrogazione parziale di una legge, sancita dall’art. 75 della Costituzione, con la facoltà di eliminare selettivamente singole parole o perifrasi al fine di creare una norma ex novo.