10 motivi per visitare Doha

Chi ama viaggiare e visitare mete esotiche e ancora poco conosciute, non può non partire alla scoperta di Doha, capitale del Qatar. Io l’ho visitata quasi per caso, di ritorno da un viaggio in Kenya; complice uno scalo, ho deciso di fermarmi qualche giorno e allungare così la mia vacanza.

Solo negli ultimi anni questo piccolo stato ha iniziato ad aprirsi al turismo e la sua capitale, che sta vivendo un boom economico grazie all’oro nero, è in pieno restyling pronta a diventare la concorrente numero uno della ben più famosa Dubai.

Doha si affaccia sul Golfo Persico ed è chiamata la perla del Qatar sia per la sua bellezza sia per onorare la sua storia e tradizione: per lungo tempo l’attività commerciale principale è stata la pesca delle perle.

Si riesce a visitare in soli 4 giorni e questo la rende la meta ideale per un week end lungo; d’inverno, poi, la temperatura durante il giorno é di circa 25 gradi.

Ecco 10 cose da fare e da non perdere:

1. passeggiare lungo la Corniche il famoso lungo mare, circondato da palme, che costeggia tutta la baia di Doha;

2. visitare il Museo di Arte Islamica, progettato dallo stesso architetto che ha realizzato la piramide del Louvre. Ospita una vasta collezione di reperti e arte islamica provenienti dai principali paesi arabi, ma anche da Spagna e Italia;

3. ammirare lo skyline sia di giorno che di sera e i suoi splendidi grattacieli;

4. perdersi tra le viuzze del Souq Waqif alla ricerca di stoffe preziose e spezie profumate e visitare anche il Falcon Souq dove vendono splendidi esemplari di falchi e tutto il necessario per la falconeria, una vera passione per i qatarini;

5. sedersi a uno dei caffé all’aperto del Souq e guardarsi intorno sorseggiando un thè caldo e fumando la shisha;

6. fare una escursione nel deserto fino all’ Inland See ai confini con l’Arabia Saudita e provare il dune bashing, esplorando le dune a bordo di un fuori strada;

7. provare la cucina mediorientale, non solo qatarina ma anche iraniana, omanita, irachena;

8. prendere uno dei super economici taxi e andare a visitare The Pearl, un’ isola artificiale dove sorgono edifici residenziali, numerosi ristoranti e negozi;

9. visitare Katara, la ricostruzione di un tipico villaggio qatarino;

10. rilassarsi in spiaggia e godersi il mare del Golfo (attenzione è vietato mettersi in costume nelle spiagge pubbliche, per cui è un must scegliere un hotel con la spiaggia privata).

Per me è stata una vera scoperta e quindi auguro anche a voi buon viaggio!

Inland Sea, vista dal Museo di Arte Islamica, l’arte dell'henné
Museo di Arte Islamica
Like what you read? Give Marta Ercolani a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.