Copyright Maurizio De Mattei

Cinque Terre

Cinque borghi tra cielo e mare

Le Cinque Terre sono un tratto di costa ligure situato in provincia della Spezia, tra Punta Mesco (in alto a sinistra nella foto sopra) e Punta di Montenero, nel quale si trovano cinque borghi o terre (come si diceva anticamente): Riomaggiore (in basso a destra), Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare.

Dal 1997 le Cinque Terre sono Patrimonio dell’Umanità con la seguente motivazione: “La riviera ligure orientale delle Cinque Terre è un paesaggio culturale di valore eccezionale che rappresenta l’armoniosa interazione stabilitasi tra l’uomo e la natura per realizzare un paesaggio di qualità eccezionale, che manifesta un modo di vita tradizionale millenario e che continua a giocare un ruolo socioeconomico di primo piano nella vita della società”.

I cinque borghi, dall’alto in basso, da sinistra a destra: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza, Monterosso al Mare.

I sentieri

Le Cinque Terre vantano una rete di sentieri estesa che una volta era impiegata per le comunicazioni tra i borghi della costa e l’entroterra. Oggi sono usati per passeggiate ed escursioni, di varie difficoltà ed interesse.

Il sentiero più famoso è la Via dell’Amore, che collega Riomaggiore a Manarola e corre lungo una costa scoscesa, vicino al mare (prima foto, sotto).

Più impegnativa ma spettacolare è la scalinata di Monasteroli (terza foto).

I borghi

I borghi delle Cinque Terre si sviluppano in senso verticale e presentano case colorate e caratteristici vicoli stretti e ripidi.

La coltivazione dell’uva

La coltivazione della vigna è una tradizione millenaria delle Cinque Terre e produce vini bianchi di ottima fattura. Famosissimo lo Sciacchetrà, un passito caratteristico del luogo.

Le vigne sono coltivate sulle celebri terrazze che caratterizzano il territorio circostante.

Gente del posto

Gli abitanti delle Cinque Terre sono stati per millenni contadini e abili pescatori. Per la conformazione del territorio che rendeva difficile le comunicazioni con i centri circostanti, si sono sviluppati in modo autonomo. Il dialetto locale è molto simile al genovese per l’influenza che Genova ha sempre esercitato su questo territorio.

Il turismo

Negli ultimi anni il turismo nelle Cinque Terre si è sviluppato in modo significativo e con presenze in ogni mese dell’anno. La capacità ricettiva è significativa anche se lo spazio a disposizione non è molto. Nei molti ristoranti si possono gustare piatti tipici del territorio a base di pesce.

Un ultimo ricordo prima di lasciare le Cinque Terre

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.