Non chiamiamola Agenda Digitale

I nuovi digital champion. Il presupposto è che l’Agenda Digitale fa ormai parte delle agende di tutti noi. E insieme dobbiamo scriverla. Il senso di quello che facciamo ora costruirà anche con l’Agenda Digitale il nostro futuro. Questo è il significato dell’Agenda. Per ricostruire c’è bisogno delle idee di tanti, c’è bisogno delle buone competenze anche e soprattutto territoriali. Perchè sono i territori e i loro abitanti i primi destinatari delle azioni dell’Agenda. E sono i territori che hanno le competenze che conoscono e interpretano il bisogno delle comunità. Con l’efficienza tecnologica delle competenze territoriali si possono prendere con metodo federale e insieme le decisioni per scrivere l’Agenda. Il metodo per scrivere l’agenda è quello delle proposte. Raccogliere quanto già è stato fatto di buono nelle comunità sarebbe già un buon inizio. Chi contribuirà a tutto questo con o senza le nomine di Luna sarà importante, molto. Imho

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.