#Irreperibilofobia

la paura di uscire di casa con il 15% di batteria

Quante volte sarà capitato: sei di fretta, giusto il tempo di prendere le chiavi e il cellulare e sei già in strada. Problema: mentre scendi per le scale il cellulare fa blip blip, lo guardi e a quel punto ti possono capitare due cose:

  1. Te ne freghi allegramente = non sei irreperibilfobico
  2. Ansia. Ansia pura. = sei irreperibilfobico

Parliamo solo del 2° caso. La parola lo dice: i r r e p e r i b i l -fobico. Si, lo so, è inventato. Parliamo però di paura o ansia. Tuttavia esistono molti tipi di ansie diverse e non essendo in alcun modo intitolato per fare le varie diagnosi, vi dico cosa ho visto.
L’ansia è una brutta bestia, ma se ti prende per la paura di non essere reperibile, forse c’è un problema più grande. Qui non si parla di demone della reperibilità, cioè la condanna ad essere sempre trovati ma di paura di non essere trovati.

1* Profilo: Il Milanese (imbruttito)

Dopo il primo attacco di ansia per le scale si tranquillizza istantaneamente, al pensiero che in macchina ha il caricatore, quindi no problem. Come se non bastasse si mette la mano in tasca e taaaac… la batteria di scorta (tipo autogrill da 19€).

2* Profilo: Il Milanese Finto (cioè come tutti quelli che sono di altre città e sono andati a vivere a Milano)

IMF, dopo il primo attacco di ansia per le scale si tranquillizza istantaneamente, al pensiero che in macchina ha il caricatore, quindi no problem. Poi va in macchina e il caricatore non c’è perchè “ah già è vero l’ho prestato a mio fratello questo week end”. Come se non bastasse si mette la mano in tasca e taaaac… la batteria di scorta (tipo autogrill da 19€), miseramente scarica. Ansia pura. Più di prima.

3* Profilo: L’ Onesto

E’ quello che dopo essersi ripreso, comincia a chiamare tutti i suoi appuntamenti. “Ciao guarda ho il cellulare scarico quindi ci vediamo li ok?”. Nessuno gli crede. Il 12,7% si ferma 15 minuti ad aspettare, poi ciao. E si ritrova solo. Onestamente solo.

4* Profilo: Il Sadico

Lui è quello che sente blip, gli prende l’attacco d’ansia e ottimizza il cellulare disattivando i dati, riducendo la luminosità dello schermo, spegnendo tutti i servizi attivi.. ecc ecc. In questo modo il cellulare gli dura fino a quasi fine serata. Quindi l’ansia la pospone fino a fine serata, come la sveglia al mattino… ma almeno è raggiungibile.

5* Profilo: L’approfittatore

Lui vede il cellulare scarico e decide di renderlo partecipe del proprio destino. Subito non fa prevalere l’ansia: gira su se stesso, rientra in casa, lo attacca al caricabatteria e lo spegne per caricarlo più velocemente. Poi gli prende l’ansia ma fa finta di niente, perchè ha il cel spento. Guarda un film anche se il suo cervelletto sta pensando a tutti i messaggi e le chiamate che si sta perdendo. Ai pacchi che sta tirando. Si “gode” la serata ignorando i messaggi su i vari social accessibili dal pc. Si dimentica di riaccendere il cellulare, non sente la sveglia, fa tardi al lavoro, bestemmia. Però oh.

6* Profilo: il Backuppato

Lui è quello che ha due se non tre cellulari quindi di una batteria scarica se ne frega altamente. Quando non lo trovi su uno, non lo trovi nemmeno sull’altro, perchè è al telefono sul terzo. Non ti richiama e come scusa dice: “ero al telefono sull’altro” o anche: “l’altro l’ho dimenticato a casa /in macchina/ in ufficio/ ovunque pur di non richiamarti”. Ma la verità è che non ha dato a tutti quanti i tre numeri e di coneguenza, al primo avviso di batteria scarica non sa cosa fare: ansia. E se qualcuno provasse a chiamarlo su quello scarico? E se fosse qualcuno di importante? Non può nemmeno scambiare le batterie perchè voleva fare il figo e adesso ha 3 iPhone: il 4, il 5s e il 6 grande. Vola a casa o ovunque ha un caricabatteria compatibile, carica a bomba ma non richiama. Perchè è al telefono sull’altro.

7* Profilo: il finto Nerd

IFN non ha mai la batteria scarica perchè non esce mai. Però è il più fobico di tutti: non sentendo mai nessuno, si preoccupa che il cel sia carico nel caso in cui qualcuno provi a contattarlo. E’ l’irreperibilofobico per eccellenza.

(Il vero Nerd non fa parte degli irreperibilofobici perchè lui non ha bisogno che gli altri lo contattino nè di contattarli: li spia direttamente)

8*Profilo: il Coraggioso

Egli è colui che pur sapendo che ad una certa il cel morirà, esce comunque, sperando di incontrare chi deve, impavido. Poi il cel si scarica, si spegne. Lui si ritrova da solo, al freddo, in centro, sotto una tenda perchè piove e con le mani in tasca per il freddo. Si guarda in giro cercando il suo appuntamento ma non c’è nessuno perchè Dio la sta mandando giù talmente fitta che nessun idiota uscirebbe. Comincia a chiedersi perchè sia uscito, perchè non ha avvisato che aveva il cel scarico. Il panico prende il sopravvento.Vola a casa stanco, bagnato, infreddolito, incazzato. Lancia il cel sul divano, lo centra, rimbalza, lo rompe. Comincia a cercare gli amici sui social e scopre che nessuno è uscito, né si è preoccupato di avvisarlo. “Con quello che veniva giù io non me la sono sentito di uscire, domani ho una riunione importante”. Sempre più panico misto anche a depressione. Il Coraggioso ha deciso: non lancerà più il cellulare sul divano e controllerà più spesso il meteo.

*******************************************************************

Io non sono irreperibilofobico e quando ho il cel scarico, mi sento come in vacanza. Ho smesso di usare facebook da circa 6 mesi, riacquistando il senso del tempo e dei cazzi miei.

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Michi’s story.