Stato Faceburd…

STATO FACEBURD

Dialogo avvenuto ovviamente non in mia presenza:

- Quindi vi siete arricchiti con quelle Sculture?

- No, ma quale arricchiti?

Abbiamo avuto soltanto il rimborso spese, dal momento che realizzare una Scultura richiede tempo e lavoro.

L’abbiamo fatto per la comunità.
 — mhmhmhmhmmhmh, io lo so chi si è arricchito sul serio…
 — Chi si è arricchito?
 — Di Caterino, con tutta la comunicazione che fa, chi sa quant’è stato pagato, è un furbo…

P.S.

Adesso, fatemi capire, non solo sono quello di cui dietro le quinte si dice di tutto, dal dilettante, al black bloc, all’idiota insignificante, imbonitore, beota e quant’altro.

Non soltanto il mio modo di fare comunicazione autonoma, saltando qualsiasi forma d’internediazione che non sia “l’applicazione” (non solo nel senso digitale del termine, ma di studio dei processi e delle problematiche del contemporaneo) mi ha portato in realtà soltanto mugugni e diffide legali a tutti i livelli.

Ma in questa maniera mi starei anche arricchendo?

La predisposizione di partire dalla propria ignoranza per arricchirsi culturalmente tentando di comprendere le dinamiche del mondo, dell’arte e della comunicazione sicuramente mi fa più ricco, ed evidentemente alimenta la frustrazione e la “povertà” di chi al di la del valore economico delle cose, non ha nulla, ma realmente nulla da comunicare, per il quale all’interno del suo mondo se uno fa una cosa la fa per guadagnarci economicamente.

Penso che al mondo ci siano due categorie di persone:

- L’ignorante ricco, che parte dalla propria ignoranza per acculturarsi e tentare di capire il mondo in cui vive.

- L’ignorante povero, che ha due o tre cardini d’aria compressa sulla quale si è costruito, che pensa che studiare non conta nulla, che pensa di essere più sveglio, più in gamba, più intelligente degli altri e che per partito presa qualsiasi cosa lui faccia vada pagato.

Da ignorante “ricco” di voglia d’apprendere e comprendere e non pagato, dico all’ignorante “povero” che fa una scorreggia in pubblico solo se pagato, che può tranquillamente continuare a sparlarmi dietro, ma se mi contatta in privato, dal momento che non mi conosce, lo pago un euro più di quanto guadagna a riferire stronzate in giro su di me.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.