AirPods 2: la lista dei desideri

Considero gli AirPods, i nuovi auricolari wireless targati Cupertino, un prodotto estremamente valido. Un accessorio con il quale Apple è riuscita a dimostrare che ancora è in grado di fare magie. Sono versatili, estremamente comodi da indossare, molto stabili, suonano discretamente bene, sono wireless nel senso più assoluto del termine e si integrano alla perfezione con l’intero ecosistema Apple.

Non sono però un prodotto perfetto. Anzi. Sono proprio ben lontani dall’esserlo, perché nonostante i loro innegabili pregi mancano di una caratteristica assolutamente fondamentale per un dispositivo di questo genere. In particolare quando ha un costo di 179€.

Sto parlando dei comandi per la gestione del volume e dei file multimediali.

Prendiamo come esempio gli EarPods, gli auricolari wired che sono inclusi nella confezione di ogni iPhone dal 5 in poi. Sono dotati di uno speciale telecomandino con il quale l’utente può attivare Siri, regolare il volume, avviare e mettere in pausa la riproduzione di musica o passare da un brano all’altro.

EarPods con il telecomando

Tutte attività che con gli AirPods non sono in alcun modo possibili senza ricorrere all’aiuto di Siri.

Decisamente poco pratico.

Immaginate una situazione dove per esempio in metro, in mezzo alla confusione, siete costretti ad attivare Siri ogni singola volta che volete fare skip tra i brani in riproduzione o regolare il volume.

Troppo scomodo. Con l’ovvia conseguenza che ci si ritrova costretti a tirare fuori l’iPhone dalla tasca o utilizzare Apple Watch (bella rogna per chi non lo possiede).

Ecco, per quanto riguarda gli AirPods 2 non ho molte richieste che vorrei venissero assecondate. Non ci sono tante migliorie che mi piacerebbe vedere implementate.

Al di la della voglia di avere a disposizione le colorazioni Black e Jet Black, per gli AirPods 2 sarebbe davvero fantastico che Apple inserisse una qualche forma di telecomando proprio come con gli EarPods. Che lo facciano tramite comandi touch, a sfioramento, gesture varie o attraverso tasti fisici poco importa.

Bellissimo concept di AirPods in Space Black. Foto Credit: Martin Hajek

Ciò che conta veramente, se si vogliono rendere gli AirPods 2 perfetti, è integrare dei comandi multimediali. Altrimenti resteranno un prodotto si bello, rivoluzionario ed efficiente quanto volete, ma troppo limitato. In particolare per chi non ha un Apple Watch al polso.

Voi cosa ne pensate? Fatemi sapere la vostra opinione commentando l’articolo.