Budapest per Fili

Intro

Un mio carissimo amico, Filippo, a breve passerà 2 giorni a Budapest. Essendo che gli voglio tanto bene, gli ho scritto questo riassunto di consigli personalizzati su cosa fare, dove mangiare nella mia città di nascità.

Fili è la persona più alla mano che io conosca. Zero pregiudizi, tanta curiosità e tanto rispetto verso altre culture.

I posti formali non gli si addicono e ha poco tempo quindi cerco di proporgli qualche programma breve ma intenso per avere un’idea della città e qualche posto semplice dove assaggiare la cucina tradizionale ungherese.

Per avere un’idea della città in poco tempo

Fili, se fossi in te, farei un giro con la società River Ride che ti mostra la città con un pullman il quale ad un certo punto magicamente si trasforma in una barca e si tuffa nel Danubio. Esperienza unica ed informativa. Partenza a 800 metri da Piazza Clark dove alloggerai, lato Pest del Ponte delle Catene. Il biglietto costa 30 euro per gli adulti.

River Ride

In alternativa, farei un pensierino al free walking tour di Sfumature di Budapest. Dura solo 2 ore e i ragazzi sembrano davvero simpatici.

Aron di Sfumature di Budapest

Cibo

Fili, tu sei vegetariano e stai per passare 2 giorni in un paese dove si mangia prevalentemente carne. Ma non ti preoccupare perchè da una parte nella cucina tradizionale ungherese ci sono anche piatti senza carne, dall’altra invece c’è da dire che in tanti ristoranti troverai cucina internazionale e/o piatti moderni con ingredienti tipici ungheresi. In primis vorrei ricordarti che in Ungheria il pasto principale è il pranzo che viene consumato tradizionalmente fra le ore 12 e 13. Le portate di un nostro tipico pranzo sono: zuppa, secondo con contorno o piatto unico ( se è salato si aggiunge spesso un’insalatina con acqua-aceto-zucchero o dei sottaceti), dolce e caffè. La sera si mangia verso le ore 20. Noi ungheresi se e quando mangiamo fuori, prendiamo un secondo oppure delle fette di pane tostate con qualche crema da spalmare sopra mentre chiacchierare e sorseggiare i nostri drink.

Alcuni dei piatti senza carne della cucina ungherese che potresti trovare a settembre:

  • minestre fredde fatte con frutta di stagione: minestra di prugne a cannella oppure minestra di lamponi/ribes/uva spina/pesce
  • zuppe calde salate: crema di zucca, crema di piselli, zuppa dei semi di cumino, zuppa di pomodori, zuppa di verdure, zuppa di funghi alla paprika
  • secondi/piatti unici salati: funghi impanati fritti in olio con riso e salsa “tartar”, formaggio impanato con riso e marmellata, gnocchetti all’uovo accompagnati da lattuga verde in acqua-aceto-zucchero, spezzatino di funghi con riso o gnocchetti con un goccio di panna acida, tagliatelle con crauti, creme dense di verdure (főzelék) come quella di lenticchie, fagioli, zucca, patate, spinaci, acetosa con patate bollite, stufato di pomodori e peperoni alla paprika
  • piatti unici di sapore dolce: tagliatelle con semolino e marmellata di albicocche, tagliatelle con semi di papavero, tagliatelle con noce macinata, frittella fine fine (pancake) con ricotta dolce o cacao o marmellata, gnocco bollito ricoperto di mollica con dentro ricotta dolce o prugne,

Street food da provare : focaccia fritta con sopra crema acida e formaggio grattuggiato. Il posto migliora é il baracchino alla fermata della metro Arany János

I ristoranti che ti consiglio: Macesz Bistro, Kőleves, Dobrumba, Belvárosi Lugas, Cafè Kör e le tavole calde al 1. piano del Mercato Coperto (lato Pest ponte della Libertà)

Posti after cena: Kőleves garden, Fekete kutya,(bar ottimo cibo sia a pranzo che la sera però poca scelta), Ellátóház, Pontoon

DIVERTITI FILI!!!

Like what you read? Give Petra Kovács a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.