UNA CITTA’ PER TE
MonzaPartecipa
41

(16-JUN-2015) “TELEFONA, TELEFONA!” (SAMANTHA FOX OSPITE DI BARBARA D’URSO DAL MONOSCOPIO)

Attorno alla circostanza delle soste vietate sugli scivoli dei marciapiedi, quei pochi disponibili - stante la numerosità generalizzata di barriere architettoniche alla rullabilita' dei carrellini ergonomici - reputo di INTERESSE PUBBLICO DIFFUSO esporre a "tutti" quanto accadevami prenotando la visita medica ambulatoriale al M.M.G. - poi revocato.

Occorreva telefonargli la sera precedente, per ottenere l’ appuntamento all’indomani o al posdomani. Queste eran le modalita' pubblicate in bacheca ambulatoriale, e ad esse mi attenevo io, almeno.

Ai pomeriggi dell’appuntamento, nei pressi dell’ambulatorio trovavo parcheggiata sistematicamente una FIAT Panda (vecchio modello) colore Amaranto, con appeso al retrovisore un gagliardetto della Juventus…

Il M.M.G. fu scelto nel 1997 perche' alla USSL 29 disseromi — al tabellone… — dietro reclamo e revoca del precedente :

- "Prenda questo qui: questo e' molto bravo. Vedrà che con questo si troverà benissimo!".

All' epoca dei fatti, i c.d. “telefonini” non erano dotati di obiettivo fotografico, e le fotocamere digitali erano alla portata solo di coloro che non si sarebber mai recati dallo M.M.G.: "SOLO SOLVENTI" (quasi un slogan della Divisione Vernici Automobilistiche della P.P.G. — la Pittsburgh Plate Glass Company...).

Non mi sono mai premurato di immortalare la circostanza (che forse avrà notata anche lo M.M.G. stesso) portando con me una pesante fotocamera analogica, per recarmi all' ambulatorio (d’altronde all’epoca non avevo idea delle dimensioni dell’ inquinamento riversato/mi/ci).

Oggi con l’accessibilità tecnologica ho potuto documentarVi il Writing sul muro dirimpetto a quell’Ambulatorio, più o meno dove trovavasi puntualmente in sosta quel veicolo (ormai dieci anni orsono) [cfr. hic 03/05/2015].

Lo "Ambulatorio M.M.G." veniva dileggiato alla stregua di "Casa d’Appuntamenti".

La vena e' la medesima di quella dell' Ufficio Postale Succursale "MONZA SETTE".

Ed e' pure quella che ha condotto dall’ Architetto “Zoppini” allo Architetto “Ingrao”, per il nuovo “R.d.P." :

- " Tu non dovresti venire qui. Tu dovresti andare alla Piscina di via Pitagora".

Via Pitagora infatti resta non distante dal Viale Lombardia e da Cinisello Balsamo, laggiù ove - secondo il M.M.G. revocato - ci sono "le Competenze", "che qui a Monza non ci sono".

E' noto che il mito della superiorità virile del maschio italico e' un mito di PROPAGANDA FASCISTA. Lo stallone delle Murge, era in monta nel Ventennio, ed era infatti NERONE…

  • "WHITE IS WHITE"

invece e' il titolo di pubblicazione giornalistica della Rivista MONZA CLUB (la medesima de “Gli Amici di Nerone”), EVOCATIVAMENTE IN LINGUA INGLESE.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.