PremioRomagnArte

Il PremioRomagnArte è un festival itinerante di arte contemporanea la cui finalità è di promuovere il talento di artisti emergenti della Romagna e si inserisce all’interno dei progetti dei laboratori creati durante il processo partecipativo della edizione 2015 del Festival delle Culture.

Il Premio è aperto agli artisti emergenti under 40 ed agli studenti degli istituti di formazione artistica, licei e accademie, residenti in Romagna, la cui ricerca artistica si esprime con tutte le forma d’arte espressive sia classiche che quelle più sperimentali.

Il primo festival d’arte contemporanea partecipativo-itinerante della Romagna prevede diversi premi pluridisciplinari dedicati ad artisti emergenti.

Il premio si divide in 4 categorie:

1. PREMIO PITTURA & GRAFICA
2. PREMIO INSTALLAZIONE, SCULTURA & PERFORMANCE
3. PREMIO FOTOGRAFIA & GRAFICA DIGITALE
4. PREMIO VIDEO & ANIMAZIONE
Il progetto prevede l’istituzione del PremioRomagnArte partendo dal basso, attraverso raccolta fondi e “world café —[ art café]” ambientati presso locali e spazi pubblici della Romagna aderenti all’iniziativa. Sarà attivata una campagna di raccolta fondi online sulla piattaforma http://www.becrowdy.com dove tutti gli interessati alla promozione dell’arte contemporanea potranno contribuire attraverso una donazione online per stabilire entro 3 [tre] mesi dalla pubblicazione del progeto il valore dei premi finali: infatti saranno gli utenti del web a stabilire l’entità del premio da assegnare ai vincitori di ogni categoria.

I premi saranno designati da due giurie:

1. LA GIURIA POPOLARE — composta dagli utenti del web che voteranno solo ed esclusivamente online le opere pubblicate sul sito ufficiale.

2. LA GIURIA ESPERTA — composta da artisti affermati della scena artistica contemporanea romagnola.

La proclamazione delle opere vincitrici e l’inaugurazione della mostra collettiva delle opere finaliste si svolgeranno durante il FESTIVAL DELLE CULTURE del 2015 all’interno dello spazio espositivo Artificerie Almagià.
Le iscrizioni al PremioRomagnArte saranno aperte dal 16 marzo 2015 e si chiuderanno il 16 maggio 2015.

Il PremioRomangArte è un’iniziativa promossa dall’associazione occupArti e si inserisce all’interno della campagna promozionale del progetto della creazione del primo MediaLab CleanWeb in Italia, il RomagnaLab.


CATEGORIE DEGLI ARTISTI E DEGLI STUDENTI

La candidatura è riservata ad artisti emergenti di ogni nazionalità, residenti in Italia, e a studenti a studenti di ogni nazionalità che stanno frequentando o hanno terminato un regolare corso di studi nelle accademie di belle arti italiane (pubbliche o private) dei licei artistici, di accademia di belle arti o di un istituto di formazione artistica (facoltà di architettura, scuole di design, moda, grafica, illustrazione o fumetto, audiovisivo, multimediale). Gli artisti e gli studenti candidati non devono aver superato il 36° anno di età al momento dell’iscrizione.Tutti i candidati finalisti devono dare disponibilità totale a partecipare alla Residenza d’Arte della durata di 15 giorni che si svolgerà presso un “laboratorio d’artista” della Romagna.

Il tema del primo PremioRomagnArte sarà la “IL DIRITTO ALLA TERRA” in occasione del 70° anniversario della liberazione dal fascismo in Italia.

Ogni artista potrà partecipare con una sola opera.

Sono ammesse opere di pittura, grafica e disegno realizzate in piena libertà stilistica e realizzate con qualunque tecnica (olio, tempera, acrilico, inchiostro, polivinilico, acquerello, grafite, matita, pastello, spray, collage, etc.) e su qualsiasi supporto (carta, tela, legno, metallo, plastica o altro). E’ possibile presentare opere eseguite non necessariamente dipinte appositamente per questo concorso.Non ci sono limiti per le dimensioni delle opere.

PREMI

Le opere dei finalisti saranno esposte durante il periodo del Festival delle culture edizione 2015 in una mostra collettiva presso le Artificerie Almagià. Un catalogo a colori sarà pubblicato online con una sezione dedicata ad ogni finalista.


ARTE PRIMARIA — ARTE CONTEMPORANEA
Le arti primarie africane ed oceaniche rappresentano la maggior fonte di ispirazione della cultura moderna.
La cultura moderna nasce a Parigi tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 grazie ad artisti ed intellettuali come Gauguin, Van Gogh, Picasso, Modigliani, Matisse, Vlaminck, Derain, Leger, Braque, Giacometti, Brancusi, Klee, Lam, Moore. Il genio assoluto di Picasso arriva ad affermare che l’arte primaria non è mai stata superata e rimarrà fedele ad essa fino alla sua morte. Quel che più lo colpì fu il potere magico-spirituale che l’arte africana possedeva, di fronte a questa rivelazione disse: “ora so cosa deve essere la pittura”. Gli artisti della sua generazione cominciano a mettere in discussione la formazione accademica tradizionale per dare un nuovo senso alle loro opere e sono consapevoli del fatto che l’arte primaria può portare enormi benefici alla cultura moderna. L’essersi appropriati di queste arti ha investito il modernismo di una particolare vitalità. Mai in nessuna altra epoca si era vista una simile fecondazione culturale reciproca. L’arte doveva fare un viaggio a ritroso per scrollarsi di dosso strati di convenzioni ereditate, un ritorno alle fondamenta, una riscoperta di quella magica carica emotiva con cui la tradizione occidentale aveva in qualche modo perso contatto. Oggi, consapevoli di questa eredità crediamo fermamente nell’importanza di un confronto costante tra le differenti culture ed è per questo che i nostri sforzi vanno a promuovere simili iniziative con la speranza di contrastare molti messaggi negativi che vengono dal mondo sia della politica che dalla società in generale. [GianFranco Baldoni_esperto di arte primaria]

LA MOSTRA ITINERANTE

La mostra itinerante è un tipo di mostra che rende possibile la circolazione di una collezione a livello locale, nazionale.
Le mostre Itineranti spesso sono sostenute da enti statali per garantire un maggiore flusso di accesso
e promuovere la conoscenza e la diffusione dell’arte. Come riconoscimento dell’importanza di mostre itineranti,

l’ICOM (Il Consiglio internazionale dei musei) nel 1983 ha costituito il comitato internazionale ICEE per gli Scambi di esposizioni.

Tutta la mostra può essere prestata (di solito accompagnata e comprensiva di assicurazione, trasporto, montaggio e tecniche di conservazione) a enti diversi per un periodo definito. La possibilità di esportare ovunque le collezioni allunga la vita stessa delle mostre e avere più sedi per la stessa mostra permette di ammortizzare gran parte dei costi fissi, a seguito della ripartizione delle spese tra i vari enti partecipanti. Il PremioRomagnArte è un festival che prevede per la prima volta al mondo una mostra itinerante collettiva di artisti emergenti ambientata nei spazi pubblici dell’arte non convenzionali e supportata direttamente dai cittadini della Romagna, rivolta ai romagnoli e per tutti coloro che vorranno riappropriarsi dell’arte contemporanea come forma espressiva artistica non convenzionale. [Fabrizio Fantini — Project Manager]
Show your support

Clapping shows how much you appreciated occupArti’s story.