6 strategie per creare contenuti che funzionano sempre

Creare contenuti che funzionano

Ogni tipo di informazione oggi passa attraverso il web. Informazioni di qualsiasi tipo e natura. Ogni esperienza vissuta trova il web come registro capace di mantenere una memoria storica molto lunga. Episodi e eventi della vita di ognuno trovano nel registro dei Social un modo di essere amplificati e tramandati nel tempo. Anche in ambito professionale chiunque decida di far conoscere le proprie competenze deve riportarle prima sul web. In modo che i contenuti pubblicati siano visibili e soprattutto verificabili da chiunque lo desideri. Questa necessità comporta l’esigenza di dover creare dei contenuti che funzionano per poter essere presi sul serio come singoli, ma ancor più come professionisti.

Verificare le competenze dei propri interlocutori professionali quindi è diventata una operazione molto semplice. Basta accedere ai relativi Blog e leggere i contenuti pubblicati per farsi un’idea sul professionista che si ha davanti. I Blog sono ormai il biglietto da visita delle competenze professionali di ognuno.

I contenuti sono lo strumento attraverso il quale interloquire soprattutto in ambito professionale. Per questo bisogna che i contenuti abbiano delle caratteristiche tali che li rendano utili anche e soprattutto alla tua promozione personale.

1. Scrivi contenuti autorevoli

Il web è pieno di contenuti vuoti. Non è sempre sufficiente scrivere articoli qualsiasi da 400 parole per raggiungere lo scopo di farsi notare. Magari poteva anche esserlo fino a qualche tempo fa.

Ma oggi la concorrenza è diventata così ampia che il semplice fatto di scrivere qualcosa qualunque non è più sufficiente.

Per scrivere contenuti che funzionano, devi generare quello che è già stato definito come il “wow effect”. Lo stupore delle idee genera sempre ammirazione e stima. Altrimenti, se non riesci a suscitare apprezzamento e entusiamo, non stai perdendo che il tuo tempo.

Il posizionamento che bisogna ottenere non è tanto e solo quello dei motori di ricerca. Il posizionamento più rilevante è quello che si ottiene dall’autorevolezza di ciò che si scrive. Se scrivi di nulla, non raccoglierai altro che il nulla.

Effetto domino in fase di caduta

2. Scrivi contenuti condivisibili

Scrivi contenuti che possano essere condivisibili sui Social. Per scrivere contenuti che funzionano, bisogna scrivere di argomenti che possano essere ritenuti interessanti da molti. La condivisione si innesca nel momento in cui ciò che dici rappresenta un punto di vista condivisibile.

Questo non vuol dire appiattirsi sopra la banalità dell’argomento solito, ormai trito e ritrito per cercare una condivisione qualunque essa sia.

Scrivere contenuti condivisibili vuol dire scrivere di cose che gli altri non conoscono nei termini in cui le presenti tu. Oppure argomentazioni a cui molti non hanno mai pensato, ma che saranno loro utili in qualche modo. Oggi e in futuro.

3. Scrivi contenuti sempreverdi per scrivere di contenuti che funzionano

Scrivere di argomenti sempreverdi è un modo per essere letto nel tempo.

Le informazioni di base su come muoversi in ambito professionale oppure Social sono sempre benvenute. Oppure i “come fare per…” e anche i “10 modi per…” vanno più che bene. Purché le informazioni fornite non siano banali e ormai già lette o sentite centinaia di altre volte.

Scrivere contenuti sempreverdi vuol dire scrivere di contenuti che funzionano. Gli articoli che contengano informazioni utili servono tutti, ma in particolare ai principianti. Chi si avvicina per la prima volta a un determinato argomento cercherà sul web le informazioni di cui ha bisogno. Informazioni che si aspetta che provengano da chi ha già vissuto le medesime esperienze prima. E le ha risolte in qualche modo.

Siamo tutti principianti su argomenti che non conosciamo. E quando ci troviamo nella condizione di principianti, speriamo di trovare sul web ciò di cui abbiamo bisogno. Di trovare, cioè, notizie utili mediate dalle esperienze che altri hanno già vissuto per risolvere il nostro problema.

È un atteggiamento del tutto naturale e che produce risultati apprezzati da tutti, anche da Google.

Timbri su passaporto per aggiornamento

4. Aggiorna i tuoi contenuti quando serve

Non c’è nulla di peggio che cercare qualcosa su un determinato argomento e leggere di un articolo che propone soluzioni obsolete.

Cerchi un metodo per dare più luce a una foto? Accedi a un tutorial che utilizza un programma che conosci e dopo poco ti accorgi che c’è qualcosa che non va. Che i riferimenti sono a una versione precedente del software con tutti altri comandi. In questi casi un aggiornamento sarebbe necessario. Direttamente nell’articolo oppure con un link che rimandi a un ulteriore articolo aggiornato sul tema.

Lasciare i contenuti abbandonati a sé stessi è un metodo che penalizza l’interesse degli Utenti. Anche se favorisce quello dei motori. Avere un buon posizionamento e far fuggire gli Utenti non è un buon metodo di comportamento.

5. Focalizzati sulle risoluzioni dei problemi

il web è un grande snodo attraverso cui passano miliardi di informazioni in tempo reale. La maggior parte delle persone che utilizzano la rete sono alla ricerca di metodi che possano risolvere i loro problemi. Ogni tipo di problema, piccolo o grande che sia, può essere risolto in rete. O meglio, deve essere risolto in rete. Scrivere di contenuti focalizzati sul “problem solving” di qualsiasi livello è una ottima maniera di essere in rete.

Se scrivi di soluzioni avrai più visibilità di chi riesce a creare solo problemi. Diventa il “Deus ex machina” dei tuoi lettori. Te ne saranno grati.

6. Scrivi utilizzando un linguaggio comprensibile

Per essere popolari bisogna essere in grado di parlare la lingua di tutti. Questo ovviamente non vuol dire appiattirsi su un vocabolario striminzito e avvizzito fuori dalla storie.

Far brillare la lingua ti aiuterà a far scintillare i tuoi contenuti e a attirare l’interesse degli altri su di te.

In conclusione…

Scrivere di contenuti che funzionano è la maniera per rendere convincente e duratura la tua presenza in rete.

funzionanoOgni occasione di mostrare il livello delle proprie competenze deve essere al primo posto nella scala delle priorità di ogni professionista.

[articolo originale pubblicato su Sective]

[Photo by Vladimir Agafonkin — U.S. Army — Tiffini — Amanda Melo F]