Istituti finanziari e banche nella città di Trieste

Nell’ordinamento italiano l’attività bancaria è definita come l’esercizio congiunto dell’attività di raccolta di risparmio tra il pubblico e dell’attività di concessione del credito .La raccolta del risparmio presso il pubblico è prerogativa delle banche e viene definita come acquisizione di fondi con l’obbligo di rimborso, sia sotto forma di depositi sia sotto altra forma. Ciò che distingue le banche dagli altri intermediari finanziari è la natura particolare dei fondi che devono rimborsare a chi li ha depositati presso di loro: clienti possono utilizzare le somme depositate sotto forma di conto corrente per effettuare pagamenti mediante strumenti di pagamento quali l’assegno, il bonifico o l’utilizzo di carte di credito( o bancomat).


BANCHE

Da un punto di vista creditizio, la città di Trieste è una delle città italiane più proficue: certo ha risentito anche lei del terremoto di Mafia Capitale, che ha colpito anche in Friuli, ma sostanzialmente il suo sistema bancario è solido. Le Banche, le casse di risparmio hanno ben retto all’urto della crisi italiana. Presenti sul territorio le maggiori banche italiane e molte legate alle assicurazioni.

ASSICURAZIONI

L’assicurazione ha lo scopo precipuo di “trasformare il rischio in una spesa”. Infatti attraverso la stipula di un contratto, l’assicurando “quantifica” il danno patrimoniale che esso avrebbe se il rischio assicurato si dovesse verificare.

Alcune assicurazioni sono obbligatorie (RCA), alcune hanno un carattere statale (INAIL), altre sono volontarie, cioè stipulate dalla persona volontariamente a garanzia di un rischio possibile.

Trieste: la città delle assicurazioni. Vuoi per il ruolo commerciale del Porto Franco, vuoi per l’enorme indotto economico triestino del XIX secolo, a Trieste sorsero alcune tra le più grandi compagnie assicurative il cui nome ancora oggi conferisce lustro e notorietà alla città.

È quindi possibile pensare ad un ideale itinerario cittadino che prenda in considerazione i capolavori, architettonici ed artistici, che a tutt’oggi sono patrimonio delle Compagnie Assicurative.

Molto forti in questa città, sono entrate nel tessuto economico e finanziario della città anche sotto forma di banche vere e proprie.

MUTUI E FINANZIAMENTI

Il finanziamento, in generale, è sostanzialmente un prestito di denaro concesso da un istituto o società di credito autorizzata. Il finanziamento non è necessariamente volto all’acquisto di beni reali.

Il mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine, erogato da una banca o da altro intermediario finanziario autorizzato, rimborsabile attraverso pagamenti rateali secondo il piano di ammortamento fissato contrattualmente. Il mutuo, normalmente è destinato all’acquisto di beni reali, per lo più immobili.

La città di Trieste ha avuto, come il resto della nazione, negli ultimi hanno molte difficoltà con istituti e agenzie che erogano sia mutui che finanziamenti, per le condizioni di crisi del settore creditizio. Ma in generale, la città ha una buona percentuale di concessioni: dovuta principalmente alla solidità economica dei residenti. Presenti agenzie finanziarie, ma soprattutto Banche ed Assicurazioni, si preoccupano di concedere prestiti al consumo o mutui per acquisto e ristrutturazioni immobili.

— — — — — — — — — — — — — —

Immagini Credits: Marco Gentili | Raffaele Greco

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Progetto Italia’s story.