Chissà cosa penserebbe JFK del suo «collega» Donald che dopo 28 anni dalla caduta del muro di Berlino ora si sta apprestando a realizzare una barriera tra «la terra della libertà» ed il Messico…

Certo in questi 28 anni in realtà di muri ne sono caduti ben pochi nel mondo, anzi i nazionalismi e le barriere si sono moltiplicate ed il sogno di unione e fratellanza che uno sparuto gruppo di sognatori aveva pensato per l’Europa sembra sempre più in bilico.

La Cina comunista è sempre meno comunista. Fidel castro è morto e con lui un socialismo da mojto e sigaro che Marx non avrebbe certo amato. La Russia ha mantenuto un saldo impianto Stalinista che ha di fatto conservato lo status quo. La Corea del Nord è guidata da un folle cartone animato con potenza atomica…

In Italia tutto è terribilmente e tristemente caotico e senza una luce alla fine del tunnel. La politica ci offre personaggi indegni e senza pudore che vogliono governare un paese ingovernabile offrendo ricette fumose e populiste.

In questo quadro da urlo di Munch stai per venire al mondo te… figlio mio… mio piccolo Enea..

Tra un mese e mezzo sarai tra le mie braccia e inizierai a vivere anche te in questo mondo strano, cattivo, ma anche stupendamente vivo e colorato..

Ti aspetto e ti prometto che sarai amato e protetto finché potrò..

Per il mondo che troverai ti chiedo scusa.. io, i miei genitori e la generazione figlia degli anni 90 Abbiamo fallito miseramente.. ma questo lo vedrai da te.

Benvenuto figlio mio..

Show your support

Clapping shows how much you appreciated sascha manuel Proietti’s story.