Bocca di lupo

ho dei fori, delle prese d’aria come si fa coi tetti per evitare che marcisca tutto, come i locali interrati, come i posti in cui c’è legna. sono nascoste, protette da grate ma ci sono. fanno sì che circoli l’aria, io faccio defluire le parole in piccolissimi rivoli argentati che tocco con un brivido di eccitazione come quando da piccola ruppi il termometro e scoprii come fa il mercurio quando è libero.

le mani si sono avvicinate alle punte dei piedi, tutto in me si sta flettendo per assecondare il momento e saltare. ho festeggiato un anno di piccoli cambiamenti che mi stanno portando a cambiare tutto, ho ripulito la mia bocca di lupo perché ho bisogno di aria e di energie. cambiare sé, cambiare la propria quotidianità richiede molta forza e molto allenamento. ho degli evidenziatori pastello, dei barattoli di vetro, scrivo a mano, pianifico acquisti importanti, amo, prego.

Like what you read? Give Puffosaltatore a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.