Gòcciolo.

Sto col culo sulla panchina fredda di pietra e mi lascio coprire dallo zucchero a velo e dalle briciole dei cenci.

Non ho voglia di rientrare di restare di fare che poi sarà questo tempo grigio il fatto di piagnucolare il bisogno di non fermare nemmeno con la punteggiatura quello che esce che gocciola fuori che non.

Poi in effetti uso il presente un sacco ora che piango e viaggio e scrivo molto anche per lavoro forse e sì le congiunzioni le uso perché quelle non valgono e poi uniscono.

è ancora gennaio io cammino in un bosco e ti amo ancora

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Puffosaltatore’s story.