Coralli

Ah, quanto era piacevole sguazzare in quell’oceano cristallino. I tropici. Faceva il morto sulle placide onde, indossando un costume floreale. Sole caldo e tiepida brezza. La grassa trippa scottata dal sole sporgeva come un rossastro isolotto vulcanico, con tanto di cratere ombelicale. Accarezzava la superficie col minimo sforzo per piccoli inutili spostamenti, come una grossa testuggine adiposa. E chi se ne sarebbe più andato da quel paradiso in terra? Le orecchie tappate dall’acqua, si godeva il mondo ovattato come se fosse di nuovo un feto. Beato. Poi una pinna, tre file di denti e lui faceva il morto.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.