Questa volta è toccato al Pupone. Francesco Totti e la vicenda a puntate con Vittorio Sgarbi parte da una presa di posizione del capitano giallorosso, a nostro avviso legittima per i colori e la società che rappresenta.

Quella legata al nuovo stadio della Roma, è una questione che per mesi ha nutrito non poche polemiche. Da una parte infatti, vi erano coloro che speravano nella luce verde per la costruzione del nuovo impianto, dall’altra invece non sono mancati quelli che hanno messo in evidenza le problematiche che il progetto poteva avere.

Se del primo schieramento faceva parte Francesco Totti, tra coloro che si erano schierati contro c’è Vittorio Sgarbi che, nei giorni scorsi, ha criticato proprio il capitano giallorosso: “E’ un cretino, uno che dice ‘famo lo stadio’. Vuole lo stadio o correre su un grattacielo? E’ un ignorante unico: una volta gli dissero ‘carpe diem’ e lui rispose che non conosce l’inglese”.

Lo stesso capitano della Roma Francesco Totti, nella giornata di venerdì ha preferito dribblare a modo suo a tale attacco, spiegando: “Non conosco nessuno Sgarbi. Non è possibile una cosa del genere”.

Chi pensava che le parole di Totti potessero in qualche modo chiudere la querelle sarà rimasto deluso. Vittorio Sgarbi infatti, appresa la risposta del giocatore giallorosso, è tornato all’attacco attraverso un post pubblicato su Facebook: “Abbiamo avuto la prova: Totti è così ignorante che non conosce neanche me”.

Vittorio Sgarbi da anni ci ha abituato al suo slancio poco elegante nei confronti delle platee che gli si sono succedute d’innanzi. Per un breve periodo sembrava essersi calmato. Ultimamente, anche attraverso i social, è tornato alla gran carica dell’insulto dimostrando al contrario della sua preparazione e cultura un atteggiamento di livello che non si addice certo a quella di un Professore.

Quali insegnamenti possiamo trarre dai suoi comportamenti televisivi e non? Vittorio Sgarbi è un personaggio che attraverso il suo comportamento fa del cabaret di intrattenimento. Ed il mondo della TV lo ha ben compreso. Sarà per questo che in televisione è presente in modo trasversale ovunque. Non sarebbe più appropriato vederlo raccontare di arte su qualche canale tematico? Già…li lo share è poca cosa…roba per pochi eletti.

La cultura che Vittorio Sgarbi racchiude in se è sicuramente altissima, come altissimo è il suo senso di superiorità nei confronti di qualsiasi interlocutore. Vittorio Sgarbi è un insultatore seriale che probabilmente ha compreso come sia questo il modo più “elegante” per rimanere a galla nella popolarità nazionale. Di quale livello ce lo spieghi lui.

Riferendosi a Francesco Totti, utilizzando per lui la parola ignorante aizzando discussioni a ripetizione con puntate da telenovelas, pone la Sua figura esattamente al livello che contesta. Perché è il livello che compete a chi utilizza l’insulto come modalità di “civile discussione”, caro Vittorio Sgarbi…